Un’emergenza senza precedenti. Il Coronavirus continua a colpire e a far slittare il riavvio dei tornei organizzati dalla Lega Nazionale Dilettanti. Il contraccolpo sullo sport di base è devastante. Tutto in fase di definizione nelle categorie più basse, con le società che attendono di sapere se e quando si ripartirà. Non va meglio più in alto. Ai continui rinvii delle gare della Serie D (nel girone F altre due sfide del weekend non si giocheranno) e al blackout dei livelli regionali, si aggiunge anche il posticipo della ripartenza della Juniores Nazionale.

Nonostante il comunicato ufficiale diramato in data 30 dicembre che consentiva alle Juniores Nazionali di tornare in campo il 16 gennaio, nel corso dell’ultima Assemblea Elettiva, la Lega Nazionale Dilettanti ha deciso di fare un passo indietro. Posticipato, infatti, il riavvio del campionato al 13 febbraio, «con le gare programmate il 31 ottobre e proseguirà per le gare successive con la sequenza già prevista, salvo ulteriori e diversi provvedimenti che dovessero essere emanati». Una decisione che ha trovato l’appoggio di tutte le società della quarta serie nazionale, che unanimemente hanno votato a favore di questo nuovo scenario.

Alla ripresa, nel girone H (che vede impegnate le squadre abruzzesi), fari puntati sul derbissimo Vastese-Pineto, con le due squadre a punteggio pieno dopo le due partite disputate. Per quanto riguarda le altre compagini della nostra regione, il Real Giulianova ospiterà il Vastogirardi, mentre il Castelnuovo e il Notaresco saranno impegnate in trasferta contro Montegiorgio e Olympia Agnonese.

[Foto di copertina di Giorgio Trovato da Unsplash]

Rubriche