Passione, ambizione ma soprattutto voglia di tornare con continuità in campo. Una nuova stagione tutta da vivere per il Torricella Sicura, che ha già esordito mandando ko il Campli 2-0 in Coppa Abruzzo (domenica la gara di ritorno). Tante le novità per i teramani, con diversi innesti di peso in rosa e nuove figure dirigenziali. Un progetto ben curato e che ha ancora molto da dire, sia nel girone D di Prima Categoria, che a livello giovanile.

Ne abbiamo parlato con il tecnico Pasquale Massarotti, riconfermato al timone della squadra, il quale apre: «La squadra che abbiamo allestito è sicuramente competitiva, ci sono dei buoni giocatori, devo dire anche di Categoria superiore. Si cerca sicuramente di crescere rispetto allo scorso anno (quinto posto nell’ultima stagione, ndr), guardando a quella tanto voluta zona playoff. La società ci tiene, noto ambizione e voglia di fare, ma soprattutto la cura dei particolari». 

La novità principale è il raggruppamento, snellito rispetto al passato: «Il girone da 12 presenta tante insidie, soprattutto non ci sono molti margini di errore per chi vuol far bene. Rispetto agli anni scorsi, non vedo squadre materasso e nemmeno battistrada, sarà difficile ogni domenica e ogni gara. Inizieremo contro il Giulianova, che per nome ed organico è sicuramente da tenere sott’occhio, poi andremo a Favale, dove hanno costruito una squadra da attenzionare. Insomma, sarà un avvio arduo ma ripeto, quest’anno sarà sempre così». 

Convivere con il Covid-19, per chi fa sport, è forse più agevole. Ce lo racconta il mister teramano: «Devo dire che, vivendo la quotidianità del calcio e delle nostre attività, si pensa di meno a quello che ci accade intorno, anche perché è difficile farlo durante una gara o gli allenamenti. Il Torricella ha perfettamente adottato tutte le precauzioni del caso. Serve attenzione e mi sembra che tutte le società stiano facendo un gran lavoro per curare al meglio la situazione tra allenamenti e gare ufficiali. Una volta che si vede tale atteggiamento delle varie realtà, anche i giocatori si sentono più tranquilli e sicuri, dobbiamo essere fiduciosi». 

In chiusura, Massarotti torna sul duplice impegno di Coppa Abruzzo: «Affrontiamo la competizione con molto entusiasmo. Lo scorso anno arrivammo in semifinale, poi è successo quel che è successo. La voglia di far bene anche in questa edizione non manca, anzi. Ho visto buone cose nell’andata contro il Campli, loro sicuramente saranno protagonisti in Seconda Categoria perché sanno come lavorare. Vedo la Coppa Abruzzo come test importante verso il campionato e domenica vogliamo confermarci». 

Nicolas Maranca