LOGO CAMPIONATO TERZA CATEGORIA VASTOArchiviata la chilometrica sosta natalizia (oltre un mese di stop forzato, complice il ridotto numero di iscritte di quest’anno), il raggruppamento vastese è ripreso all’insegna delle sorprese. Che hanno coinvolto soprattutto le formazioni di testa, a cominciare dalla capolista Vasto United, superata a domicilio dal non irresistibile Furci. Protagonista del colpaccio della settimana, frutto delle reti messe a segno dal neo acquisto Devid D’Ascenzo e, proprio all’ultimo secondo, dalla quasi 32enne (li compirà lunedì prossimo) punta Mattia Colamarino, al termine di una perfetta ripartenza. Insomma, una gara iniziata male e finita peggio per i vastesi, se si considera che, a parte il gol del momentaneo pareggio siglato dall’esperto attaccante (classe 1987) Marco Pavone (nella foto), i biancorossi hanno sulla coscienza anche il rigore del possibile sorpasso, fallito da Andrea Madonna. Un errore rivelatosi decisivo, visto com’è andata poi a finire…

Marco Pavone
Marco Pavone

 

 

 

 

 

 

C’è da dire però, parziale consolazione della capolista, che nessuna delle sue più immediate inseguitrici è riuscita ad approfittarne, a conferma di come, l’ultima, sia stata davvero una domenica nera per le prime della classe. Nella quale, infatti, è rimasta invischiata anche la vice capolista Montalfano. Anch’essa a secco di punti, essendo tornata a mani vuote dalla trasferta di Montazzoli. In questo caso però si trattava di un vero e proprio scontro al vertice, tant’è che i vincitori, proprio in virtù di tale risultato, hanno agganciato in classifica gli stessi gialloverdi. Traditi da una giornata di scarsa vena, acuita peraltro dalle numerose assenze, dalle proibitive condizioni climatiche (esistenti però anche per gli avversari) e da qualche svarione difensivo di troppo, che ha generato le due reti dei padroni di casa messe a segno da Andrea Novello e dal talentuoso Alessio Di Francesco, inframezzate dalla prima marcatura stagionale dell’esperto (classe 1979) difensore Giuseppe Mazzetti, autore dell’unico gol ospite.

Al secondo posto, con 25 punti all’attivo (due in meno rispetto al Vasto United), si porta anche l’Unione Sportiva Gissi, altra compagine che deve mordersi i gomiti per aver gettato al vento l’occasione di agganciare la vetta. L’impegno casalingo con il Paglieta (terz’ultimo) ha infatti prodotto un misero punticino: bottino di gran lunga inferiore rispetto alle aspettative della vigilia, e frutto delle due reti siglate, per gli ospiti dal 25enne Daniele Lombardi e dal 21enne Daniele Cicchetti, alle cui prodezze replicavano, con un gol a testa, le punte Emanuele Suriano e Simone Piccirilli.
Bel passo avanti, invece, per il Lentella 2019, che opposto tra le mura amiche all’Audax, si aggiudica l’intera posta in palio, battendo in rimonta la formazione di Palmoli. Passata due volte in vantaggio, e sempre grazie ai gol della giovanissima punta Francesco Riccioni (classe 2001, già sei reti al suo attivo) ed in altrettante circostanze rimontata, fino al 3-2 finale, firmato dal bomber 27enne Giuseppe Tracchia, autore di una doppietta (per un totale di undici gol stagionali), e Rocco Colombaro.

Giovanni Cutolo
Giovanni Cutolo

Successo come detto prezioso, avendo consentito ai gialloverdi di isolarsi al quinto posto, scavalcando il Carpineto Guilmi, sconfitto di misura in casa del Tre Ville. Che inaugura così nel migliore dei modi il nuovo anno solare, grazie alle reti messe a segno dal centrocampista 27enne  Giovanni Cutolo (nella foto) e dalla 23enne punta Manuel Tridenti. Prodezze alle quali si opponeva, con la sua prima segnatura in stagione, il solo Martin Suriano, centrocampista 29enne.
Un acuto siglato proprio al 94’ dall’attaccante 19enne Matteo Pomponio, consente invece al fanalino di coda Liscia 2019 di aver ragione della Virtus Tufillo, ora distante tre sole lunghezze dalla formazione biancazzurra. Un debutto davvero coi fiocchi per il nuovo allenatore di casa Pino D’Ercole, se si considera che nelle precedenti undici gare sin qui disputate, la cenerentola del girone aveva rimediato altrettante battute d’arresto..

Lupi Marini-Virtus Vasto
Lupi Marini-Virtus Vasto

Completa il quadro il nulla di fatto tra Lupi Marini e Virtus Vasto (nella foto), in una gara che metteva di fronte due squadre di centro classifica. Che hanno comunque dato vita ad una sfida piacevole, contrassegnata da due gol per parte (i centrocampisti Gianluca Natale e Attilio Polidoro per i padroni di casa; il difensore Nicola Falcitelli e la punta Daniel Scardigno per gli ospiti) ed anche da un rigore sbagliato. O, per meglio dire, neutralizzato dal 21enne portiere della Virtus Vasto Paolo Di Santo, ovviamente festeggiatissimo dai suoi compagni di squadra.

Rubriche