Antonello Lombardi (allenatore United L’Aquila)

L’evento saliente dell’ultimo week-end è sicuramente rappresentato dalla sconfitta casalinga patita dallo United L’Aquila, terza forza del raggruppamento, per mano del Real Picentia. Un risultato alla vigilia sorprendente, e che, salvo rivoluzioni, estromette in via definitiva la squadra di Antonello Bernardi (nella foto) dalla lotta per la promozione diretta.
Divenuta infatti, da tempo, una questione personale tra Marruci e Montereale, che continuano imperterrite ad inanellare gol e successi. Per la capolista, in particolare, quella ottenuta domenica scorsa ai danni della cenerentola Capitignano, è la sesta vittoria di fila. Ovviamente in goleada, con il solito Domenico Capogrossi, autore di una doppietta, a farla da padrone.
Vince largamente anche il Montereale, che con un poker di reti liquida sul proprio campo l’Ocre Calcio, riscattando a distanza di soli sette giorni, il precedente passo falso costatogli la vetta della classifica.
Pari e patta invece tra Peltuinum ed Atletico Amiternum, che non si fanno male dando vita ad un risultato ad occhiali. Tutto il contrario rispetto alla spumeggiante Sangregoriese, protagonista del punteggio più ampio di questa settimana: uno straripante 8-2 finale conquistato a spese del malcapitato Monticchio 88. Travolto dalla tripletta di Davide Rovo, e dalle doppiette di Michele Cerratelli e Mirko Bonomo.
Due, come da copione, complice il ritiro in corsa dell’Acquilis Calcio, le squadre ferme per il turno di riposo: Roio Calcio e Castel Del Monte.

I NUMERI. Due vittorie interne, altrettante interne ed un pareggio, per un totale di 25 gol: 16 in casa e 9 in trasferta.

LE CURIOSITA’. Per la terza settimana di fila lo United Aquila ha chiuso la sua partita con il medesimo punteggio di 2-1: in due casi ha perso, sempre tra le mura amiche, nell’altro ha vinto, in trasferta. Primo  0-0 in stagione, per l’Atletico Amiternum.

Roberto Altorio