CHI SALE…

PELTUINUM: esce sconfitta dal campo, come pareva scontato alla vigilia, arrendendosi però solo al 90° (e dopo una sfida spettacolare ed equilibrata) alla corazzata Marruci. Che ne ha dovute segnare cinque per aver ragione degli amaranto

CANTERA ADRIATICA: dopo qualche battuta a vuoto di troppo, rientra in carreggiata, e lo fa proprio al momento giusto, aggiudicandosi cioè il delicato scontro diretto contro un lanciatissimo Montebello di Bertona. Che in caso di successo l’avrebbe scavalcata al terzo posto

CONTROGUERRA: quello con l’Atletico Cologna era il classico confronto in cui i punti valgono doppio. Che ha vinto, difendendo al meglio quindi il terzo posto nel girone teramano, allungando al contempo le distanze nei confronti dell’avversaria di turno

 

…E CHI SCENDE

GUASTAMEROLI: rovinoso il suo pari interno con l’Ari 1972, che allunga ulteriormente le distanze (ora di otto punti) dal Canosa Sannita, indiscussa capolista del girone chietino

LENTELLA 2019: fosse riuscita ad aggiudicarsi la trasferta di Tufillo, avrebbe guadagnato il  quarto posto solitario in classifica, scavalcando il Gissi, sconfitto a Vasto dalla Virtus. E’ invece tornata a casa con uno striminzito 0-0, che le ha impedito di godere appieno delle altrui disgrazie…

CASTILENTI: aveva l’opportunità di centrare con un turno d’anticipo il titolo di “campione d’inverno” e se l’è fatta sfuggire facendosi imporre il pari dallo Sporting Pianella