Jason Enzo Ciccotelli (Guastameroli)

Si ferma la corsa del Canosa Sannita, superato a domicilio dal Guastameroli dell’allenatore / calciatore Paolo Di Camillo, anch’egli a segno nel perentorio 0-3 centrato sul’imbattuto (fino a domenica scorsa) campo della capolista, per il resto travolta dalle marcature di Jason Ciccotelli (nella foto) e Mauro Casalanguida.
Alle spalle del Canosa si mantiene, comunque staccatissimo (9 punti) il Sangro River, che sabato, nell’anticipo, ha a sua volta espugnato Torrevecchia Teatina, accorciando le distanze dalla vetta e mantenendo il +3 nei confronti del Città di Chieti (terzo), corsaro a Lama dei Peligni grazie alla provvidenziale doppietta di Andrea Miscia.

In una giornata caratterizzata dalla totale assenza di pareggi, l’altro colpo in esterna porta la firma del Treglio, passato a Montenerodomo sfruttando appieno l’uno-due di Daniele Amoroso e Matteo Massimini. Exploit, questo, che permette ai frentani di agganciare in quarta posizione il Sant’Apollinare, che ha osservato un turno di riposo.

Brutto ko, invece, per il San Martino, sconfitto di misura ad Altino: 3-2 il risultato finale a favore dei bianco verdi, che ora stazione a metà classifica, con 25 punti all’attivo, mentre gli ospiti, reduci da un periodo di alti e bassi, si ritrovano, ai margini della zona play-off.

Vince tra le mura amiche anche il Giuliano Teatino, A cui basta un acuto di Omar Jallow per piegare la resistenza dell’Ari 1972 e far suo un derby assai sentito da quelle partite.
Spazio infine al Villa San Vincenzo, che rispettando appieno i pronostici della vigilia batte il fanalino di coda Civitellese. Ben quattro le reti messe a segno dai rossoblù, con Luca Ranieri, autore di una tripletta, protagonista assoluto del match.

I NUMERI. Quattro vittorie interne, tre esterne e nessun pareggio, per un totale di 23 gol: 12 in casa e 11 in trasferta.

LE CURIOSITA’. Prima sconfitta stagionale per il Canosa Sannita, dopo diciotto risultati utili consecutivi. Un punto nelle ultime tre trasferte, invece, per il San Martino, mentre il Guastameroli fa l’esatto contrario, conquistando la sua terza vittoria esterna di fila. Terza rete stagionale, infine, per lo stagionato (classe ’77) centrocampista dell’Altinese Sebastiano Scutti.

Roberto Altorio