Tanti, tantissimi i collaboratori sportivi ancora in attesa di ricevere i bonus determinati dai ristori nei mesi precedenti. Qualcuno, addirittura, non ha ricevuto quelli di giugno e luglio. Sport e Salute velocizza la burocrazia e, dopo i vari controlli, ha ripreso ad elargire i contributi a tutti gli aventi diritto per le ultime mensilità del 2020 ancora in standby. L’ente lo ha comunicato poco fa sui propri canali ufficiali.

Pagamenti

«All’esito delle necessarie autorizzazioni abbiamo proceduto al pagamento di 17.493 indennità, per complessivi euro 14.326.400, corrispondenti alle posizioni di quei richiedenti che hanno, nei giorni scorsi confermato di possedere i requisiti richiesti dalla legge per le indennità di giugno, novembre e dicembre 2020. Sono inoltre in corso di pagamento 9.437 indennità, per complessivi euro 7.549.600, relative ai collaboratori che hanno confermato di possedere i requisiti relativi all’indennità di dicembre 2020. Sono, infine, in corso di pagamento le indennità relative alle ulteriori 1.118 domande, per euro 894.400, approvate nel corso dell’ultimo consiglio di amministrazione e relative alle indennità di novembre (1.065) e dicembre (53)».

Rigetti

«Nel corso della prossima settimana verranno inviate, all’indirizzo mail indicato nella piattaforma informatica, le comunicazioni relative alle domande di cui è stato disposto il rigetto. Parallelamente, indicheremo le modalità per la presentazione dell’istanza di riesame in autotutela, che è riservata ai richiedenti per cui è stato disposto il rigetto e dovrà essere presentata attraverso la piattaforma informatica».

Nicolas Maranca

Rubriche