Mentre i dilettanti studiano come poter ripartire il prima possibile, in attesa del Consiglio di Lega del 5 febbraio, c’è un altro nodo da risolvere, stavolta non per la LND. C’è un blackout nella distribuzione dei fondi governativi ai collaboratori sportivi e alle società. Tante le lamentele, con qualcuno che ancora attende degli arretrati e altri che cercano di capire cosa accadrà peri bonus di gennaio e febbraio. Dice la sua Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, in un post sul suo canale Facebook.

La posizione del Ministro

«Sto ricevendo molti messaggi e commenti giustamente preoccupati e indignati per l’assenza di novità sui bonus e i contributi a fondo perduto da gennaio al 5 marzo. La verità è che la scorsa settimana noi abbiamo scritto le norme necessarie per garantire il bonus ai collaboratori sportivi e i ai titolari di Partita Iva, il fondo perduto per le Asd e Ssd, il sostegno per le società e i centri sportivi, compreso un fondo specifico per le spese sanitarie e i tamponi. Siamo riusciti anche a superare le difficoltà riscontrate da alcuni di voi, prevedendo norme per risolvere le situazioni segnalate nei commenti ai post precedenti. Purtroppo, questa assurda, grave e sconsiderata crisi con le conseguenti dimissioni del presidente del Consiglio hanno prodotto un rallentamento ai lavori e non è ancora chiaro come evolverà la situazione. Io, come sempre, finché sarò Ministro, metterò il massimo impegno per garantire quanto è giusto e doveroso a ciascuno di voi».

Nicolas Maranca

Rubriche