Torna in campo la Serie D nell’ultimo turno prima dello stop indetto dalla LND per agevolare il recupero delle gare slittate nelle settimane e mesi precedenti. Tutte in campo, dopo oltre un mese dall’ultima volta, le abruzzesi.

Notaresco e Castelnuovo, che sfide!

La zona playoff chiamata in causa in due incontri. Il Notaresco di Epifani fa visita al Matese. I rossoblù, dopo due vittorie consecutive, cercano quel successo che permetterebbe loro di mantenersi a ridosso del Campobasso. Servirà la miglior prestazione possibile, visto che l’avversario di turno è quella squadra capace di mettere in cascina 15 risultati utili consecutivi. Fatalità, o meno, l’ultimo ko della compagine di casa al “Ferrante” risale proprio alla sfida di andata con i teramani (3-1).

Ci si gioca il terzo posto in Castelnuovo-Cynthialbalonga. Due punti mettono, al momento, i laziali davanti rispetto ai neroverdi ma con una gara in più. Albalonga con appena un punto nelle ultime due giornate, ma che in trasferta sa essere un osso durissimo, lo dimostrano i 17 punti ottenuti. I neroverdi hanno bisogno di ritrovarsi, nessun gol segnato nelle ultime 4 giornate, 8 subiti nelle ultime 3.

Vastese, match clou con la battistrada

Nulla è scontato nel calcio e la Vastese prova a far forza su ciò per superare l’ostacolo Campobasso. La capolista ha trovato un ritmo devastante nel suo percorso, pur con qualche caduta. I quattro gol rifilati al Castelnuovo nell’ultimo turno sono un bigliettino da visita che fa paura, come spaventa il grande ex Vittorio Esposito. I biancorossi, dal canto loro, vogliono rialzare la testa dopo il ko con il Matese per centrare al più presto la salvezza e riprendere quella striscia positiva di 10 risultati utili interrotta solo nell’ultimo turno.

Pineto per continuare a correre

Sfida interna per i biancazzurri di mister Pomante, che iniziano a far paura nella propria rincorsa. Gran ritmo nelle ultime gare imposto da Esposito e Compagni, con la vena realizzativa di Minnozi e Romano che spinge gli adriatici. Al “Mariani Pavone” arriva un Rieti altresì affamato per blindare la salvezza e proseguire sulla scia di quanto di buono mostrato con Giulianova e Fiuggi.

Real Giulianova, vietato sbagliare

Ultima, forse, chiamata per i giallorossi per continuare la corsa per tirarsi fuori dal terzultimo posto mai lasciato fin qui. I ragazzi di Bitetto, che non hanno disputato l’infrasettimanale di Agnone, fanno visita al Fiuggi. Laziali che precedono gli abruzzesi di tre punti e che cercheranno di mettere già da ora un cospicuo margine sul Giulianova.

Nicolas Maranca

Rubriche