Tornerà a parlare il rettangolo verde nel weekend di Serie D, o almeno in parte, per quel che riguarda le abruzzesi. Scenderanno in campo, nel recupero della quinta e della sesta giornata, Real Giulianova, Vastese e Notaresco, prima di ripartire con il campionato, momentaneamente rimandato al 6 dicembre dalla LND. Come da disposizioni Federali e Governative, si giocherà a porte chiuse, ma i singoli match saranno fruibili gratuitamente in live streaming sulle pagine Facebook delle società.

Vastese per insidiare la zona playoff

I biancorossi di mister Silva riaprono le porte dell’Aragona. 6 i punti guadagnati in 4 giornate, con una sola sconfitta alle spalle (1-0 in casa dell’Atletico Terme Fiuggi). In casa, fin qui, una vittoria sul campo (1-0 col Pineto) e una a tavolino nel derby con i giuliesi. Di fronte una Olympia Agnonese che ha trovato il solo punto attuale nell’ultima giocata contro il Vastogirardi. 14 gol subiti da quella che è la peggior difesa del girone, appena 2 quelli segnati.

Real per la prima vittoria

Un obiettivo chiaro per i ragazzi di Del Grosso, fermi da un mese esatto e con appena un punto a referto. Proprio nell’ultima gara, infatti, era arrivato il pari con il Tolentino, mentre la partita pareggiata contro la Vastese è stata portata in negativo dalla decisione del Giudice Sportivo. Bottino amaro per il Real Giulianova, che ha sempre subito gol fin qui segnandone uno solo. Il Cynthialbalonga, avversario di giornata, ha giocato le stesse partite di Balducci e compagni, raccogliendo ben 7 punti in 360 minuti. Unico ko, quello di inizio percorso con la Recanatese. La squadra di Venturi non subisce gol da 180 minuti, altro dato da tenere a mente. Da osservare, in modo particolare, i due attaccanti Federico Cardella e Manuel Angelilli, che hanno una certa abilità sotto porta.

Notaresco per continuare a volare

Al “Vincenzo Savini“, più agevole l’impegno per la truppa di Epifani. Con 11 punti in 5 gare, i rossoblù sono una delle 4 squadre ancora imbattute. Da curare il rendimento difensivo, però, poiché i tareschini hanno incassato gol in 3 gare su 5. L’Aprilia, avversario di turno, non è da sottovalutare. I laziali, tra le più penalizzate dal Covid per i tanti rinvii, hanno già recuperato una sfida, pareggiando 0-0 in casa del Matese. Un solo gol segnato dai biancazzurri, servito solo a rendere meno amara la debacle con il Castelnuovo (1-4). Due pareggi e due sconfitte fin qui, ma fari puntati sui nomi blasonati. Ruben Olivera e Daniele Corvia, entrambi ex Serie A, sono il traino della squadra da diverse stagioni. La chance, per il Notaresco, è ghiotta per presentarsi al meglio allo scontro diretto con il Campobasso alla ripresa.

[Foto di copertina di Chaos Soccer Gear da Unsplash]

Nicolas Maranca

Rubriche