La Lega Nazionale Dilettanti ha diramato una circolare che fa seguito alla pubblicazione del nuovo protocollo per il campionato di Serie D (Leggilo qui). Pubblicate le disposizioni per portare al rinvio di una singola gara. Il Comitato Tecnico Scientifico della FIGC ha stabilito che ogni club ha l’obbligo, a 48/72 ore da una partita, di sottoporre il gruppo squadra a test antigenici rapidi. Sono test più veloci da esaminare e, soprattutto, meno onerosi per le casse societarie rispetto a quelli molecolari.

La circolare

Nelle disposizioni annunciate alle società, si fa riferimento a 3 casi di possibili rinvio della gara a data da destinarsi. Nel primo, nel gruppo squadra sono presenti più di tre positività senza distinzione di ruoli. Nel secondo, tre positivi tra cui più di un portiere e nel terzo tre positivi tutti fuoriquota, cioè nati dopo il 1999.

In questi casi, la singola società dovrà comunicare al Dipartimento, tramite mail, le generalità dei positivi che andranno in isolamento. Inoltre, se dopo due sessioni di test consecutive e relativa quarantena, il numero degli stessi contenuto nell’elenco depositato superi il numero di cinque, il club potrà chiedere il rinvio della gara immediatamente successiva. Esclusi dal conteggio quei casi di positività inseriti nell’elenco comunicato al Dipartimento Interregionale da meno di dieci giorni.

Nicolas Maranca

Rubriche