Ore di programmazione per la LND, che intende portare a compimento la stagione attuale senza ulteriori intoppi. Per farlo, prima che un nuovo format dei campionati, urge l’attuazione di un protocollo richiesto a gran voce dalle società dilettantistiche. Poco fa l’annuncio della proposta del Comitato Nazionale alla FIGC, che ora dovrà dire la sua sulle direttive che entreranno in vigore.

Il nuovo protocollo

Serie D, Divisione Calcio a 5 e Dipartimento Calcio Femminile risponderebbero ad una regolamentazione più accurata. La Lega Nazionale Dilettanti opta per l’adozione di tamponi di screening utilizzando test rapidi antigenici, una pratica diffusa in molti settori e che innalzerebbe il livello di sicurezza per gli atleti. «Una volta valutato dalla commissione medico scientifica della FIGC, l’integrazione del protocollo potrà trovare rapida applicazione. Un iter che la Lega Nazionale Dilettanti spera possa concludersi in tempi brevi, dal momento che la ripresa del campionato è ormai alle porte», si legge nella nota Federale.

Le parole di Luigi Barbiero

Il Coordinatore della Serie D ha dichiarato: «Abbiamo fatto quanto era nelle nostre competenze, recependo le istanze delle società: ora attendiamo il via libera della FIGC anche perché la ripresa del campionato non potrà che essere subordinata all’adozione del nuovo protocollo sanitario. Una volta approvato sarà rimodulato anche il regolamento per la richiesta di rinvio degli incontri per questioni legate al Covid».

Foto di copertina di Wesley Tingey da Unsplash

Nicolas Maranca

Rubriche