Si è concluso il 2020 del campionato di Serie D e le emozioni non sono di certo mancate per le abruzzesi. Con il Real Giulianova in attesa di recuperare la gara di Agnone, vince solo il Notaresco, che fa suo il derby di Castelnuovo e accorcia la classifica. Pareggia il Pineto, che resta in zona playoff, mentre la Vastese crolla e trema non poco ora.

Notaresco, blitz esterno di spessore

La sorpresa Castelnuovo fa strada ai rossoblù, che espugnano il Comunale 2-1 e vanno a -2 dal primo posto con 17 punti. Parte bene la squadra di Epifani, che prima sfiora il vantaggio con Frulla e poi lo trova con lo stesso giocatore che finalizza su punizione al 17′. Dall’altra parte, sempre da palla inattiva, Loviso sfiora il pari. Dopo un tiro a lato di poco di Di Ruocco, al 40′ ci pensa Loviso a fare 1-1 su rigore. Nella ripresa, l’ex Penne Di Ruocco centra il palo al 55′, ma all’80’ ci pensa ancora Frulla a dare il vantaggio agli ospiti che non rischiano più di tanto. Vittoria fondamentale per chiudere al meglio l’anno, mentre per il Castelnuovo è un ko che non cancella l’ottimo avvio di campionato e lo storico secondo posto attuale.

Pineto da playoff

I biancazzurri di Amaolo approcciano non al meglio, ma pian piano escono fuori e riescono ad evitare un ko che sarebbe stato pesantissimo da mandar giù sfiorando anche i 3 punti. Match che vede subito il Cynthialbalonga in vantaggio. Minuto 20, Cardella sigla l’1-0 dal dischetto. Poco dopo, Spano sfiora il bis con una saetta appena a lato. Dall’altra parte, al 32′, Santilli disinnesca su un gran tiro di Ciarcelluti. Nel finale di tempo, Pepe salva il Pineto con un intervento sulla linea ed evita il raddoppio. Ak 60′ arriva l’1-1: azione corale degli adriatici, Ciarcelluti innesca Tomassini che sigla il suo primo gol stagionale. Al 75′ arriva il soprasso, con una imprendibile punizione di Bugaro. Pineto sulle ali dell’entusiasmo, ma la beffa giunge all’84’, quando Cardella cede a Panaioli che non perdona l’ottimo Mercorelli, 2-2. Pineto sempre in zona playoff, con 15 punti dalla sua in attesa dei recuperi della Recanatese.

Vastese da rivedere, che ko

I biancorossi di Massimo Silva affondano 3-0 in casa del Matese e ora tremano, chiudendo nel peggiore dei modi l’anno solare nonostante i rientri di Valerio e Obodo. Primo tempo combattuto, con i campani più insidiosi ma poco concreti e i vastesi che non sono da meno, soprattutto con un piazzato a lato di un nulla dello stesso Obodo. Nella ripresa è un Matese spietato. Al 57′, Galesio impegna Di Rienzo, sulla ribattuta Langellotti insacca agevolmente. Tentativo innocuo di Calabrese per gli ospiti, mentre i locali fanno male al 75′, con un’incursione di Masi. Nel recupero, al 93′, il 3-0 firmato da Ricci. Vastese che fa un passo indietro e scivola in piena zona playout a 8 punti, con il Matese che si avvicina a -1 e un gioco che non decolla.

Nicolas Maranca

Rubriche