La terza giornata di Serie D sorride a Pineto, Notaresco e alla matricola Castelnuovo, tutte racchiuse nell’arco di un punto nella zona alta della classifica. Male Vastese e Real Giulianova, entrambe sconfitte 1-0

Aprilia – Castelnuovo. Colpo di spessore per la neopromossa, che si prende i 3 punti sul difficile campo dell’Aprilia. Finisce 4-1, con una prova offensiva più che convincente ed un’ottima trama di gioco. I laziali si fanno vivi al 10′ con La Penna che conclude sul fondo dal limite dopo una azione in velocità. Al 16′ Sbarbati crea scompiglio tra i locali ma arriva in ritardo su un cross dalla destra e manca l’aggancio di testa. Al 21′ passa il Castelnuovo: Di Ruocco accelera sulla corsia mancina, entra in area e serve su un piatto d’argento il pallone a D’Egidio che non sbaglia, 1-0. Al 32′ Loviso fa 2-0 con una punizione perfetta che si infila laddove il portiere non può arrivare. Il tris teramano arriva quando, al 67′, la difesa di casa svirgola nella propria area dando ad Emili il più facile dei palloni per insaccare. Al 72′ accorcia l’Aprilia con un penalty trasformato da Nohman, ma è Faggioli, all’84’, a siglare il definitivo 4-1 da centro area.

Olympia Agnonese – Notaresco. Prestazione perfetta e primato in classifica per i ragazzi di Massimo Epifani, che espugnano 3-0  Una gara vivissima, con i teramani velenosi prima con Dos Santos (fuori) e poi con una punizione debole di Frulla. Al 42′ passa la squadra di Epifani: Marchionni se ne va sull’out mancino, palla al centro per Frulla che gira sotto la traversa l’1-0. Nella ripresa, subito lampo molisano con la stoccata di Citro disinnescata in due tempi da Shiba. Capovolgimento di fronte e raddoppio tareschino: cross dalla sinistra del solito Marchionni a pescare Frulla, colpo di testa a trovare la da deviazione di Litterio, Landi spiazzato e 2-0. A metà frazione, Sangarè viene espulso per un brutto fallo sulla mediana e per la truppa rossoblù respira ancor di più. All’86’, punizione per l’Agnonese, Sgambati trova la traversa ed il capovolgimento di fronte porta Mancini al contropiede, portiere saltato e palla in fondo al sacco. La squadra del Presidente Di Giovanni e perfeziona l’aggancio al primo posto, restando imbattuta e con il secondo clean sheet consecutivo.

Pineto – Vastogirardi. I biancazzurri danno seguito al successo nel derby e stendono il Vastogirardi 2-1 con assoluto protagonista il classe 2002 Verdesi. Proprio lui, al 4′, avvia sulla sinistra l’azione che porta Olcese a scaraventare in rete l’1-0 alla prima vera occasione. Al 13′ è immediata la reazione gialloblù con Guida che, dopo una azione convulsa al limite, entra in area e piazza sul secondo palo il pareggio. Il nuovo vantaggio pinetese arriva al 31′: Bugaro difende palla e scarica al limite per Verdesi che con ci pensa su due volte e scarica in porta a fin di palo il 2-1. Nel finale di frazione Mercorelli salva su Merkaj. Nella ripresa non riesce a trovare il tris il team di Amaolo nè con Olcese e nè con Esposito, con Tomassini che viene murato dal portiere nel recupero. Finale di gara che vede Ciarcelluti espulso per un intervento scomposto, con il Pineto che continua a vincere e a risalire la classifica.

Fiuggi – Vastese. Sotto una pioggia torrenziale, la Vastese lascia l’intera posta in palio ai Laziali, che vincono 1-0. Eppure i ragazzi di Silva erano partiti bene con la conclusione mancina di Valerio al 4′ alta non di molto. I fiuggini non sfondano mai, così al 29′ è Obodo a scaldare i guantoni al portiere di casa con un piazzato dai 25 metri. Il Fiuggi è più vivace nella ripresa e sfiora la marcatura prima con Acosta e poi con Bittaye. Al 53′, Melara chiude un perfetto triangolo con un compagno e, dalla destra, piazza sotto il sette il gol che decide la gara. Imppreciso, al 57′, Guarracino. Il numero 9 sfiora il palo alla mezz’ora con un violento destro dal limite, mentre allo scadere e Martiniello a mancare di un nulla il pari di testa. Grande rammarico in casa Vastese, con una vittoria che, per ora, non vuol proprio arrivare.

Real Giulianova – Recanatese. Situazione simile per il Real Giulianova, che cade in casa anche contro la Recanatese di Federico Giampaolo 1-0. Al “Fadini” parte forte la squadra di Del Grosso, Barlafante scarica sull’esterno della rete dalla destra al 1′. Al 27′ l’episodio che sblocca la gara: Mariani atterra Pezzotti in area, penalty e e trasformazione del solito e freddissimo Pera. La reazione locale vede Antonelli mandare alto da centro area e Antonelli trovare la risposta di De Chirico a terra. Nella ripresa, Antonelli prima trova la parata del portiere da centro area e poi manda a lato in spaccata in una successiva azione. Al 33′ Cipriani scarica dai 30 metri una palla che quasi accarezza il palo uscendo. Vince la Recanatese che lascia ancora a secco i giuliesi.

Nicolas Maranca