Nel turno infrasettimanale in Serie D, valido per la quindicesima giornata, sorridono solo Notaresco e Vastese. I due club, tra la mura amiche, battono rispettivamente Recanatese (2-1) e Tolentino (3-1). L’Atletico Porto Sant’Elpidio blocca la corsa del Castelnuovo Vomano, imponendo lo 0-0 ai padroni di casa. Male il Pineto, sconfitto 2-1 in trasferta dal Castelfidardo. Non si è disputato, invece, il match tra Matese e Real Giulianova per casi di positività tra le fila campane.

Riparte la corsa del Notaresco

Dopo la sconfitta con il Cynthialbalonga e i due pareggi con Vastese e Vastogirardi, il Notaresco rialza la testa e batte (2-1) al “Savini” una squadra di spessore come la Recanatese. Primo tempo di marca rossoblù. Al 6′ i locali vanno in vantaggio con un gol pregevole messo a segno dal capitano Ivan Speranza. L’ex Teramo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, raccoglie un pallone vagante in area marchigiana e con una girata da attaccante vero trafigge il portiere ospite. Al 17′ si scuote la Recanatese con una bella combinazione tra Pera e Pezzotti, ma la conclusione dell’esterno non sortisce problemi a Shijba. La gara si accende e prima Cancelli e poi Bianciardi sfiorano il raddoppio. Nel mezzo, la risposta degli uomini di Giampaolo con capitan Pera che si invola verso la porta rossoblù e lascia partire un destro che non trova lo specchio della porta per una questione di centimetri. Gli ospiti, nella ripresa, entrano in campo più pimpanti e al 49′ trovano il pari: Pera premia l’inserimento di Pezzotti, il cui tiro respinto da Shijba diventa un assist per Curzi che mette a segno il suo secondo gol stagionale. Il Notaresco non si demoralizza e la chiude all’81’ con la splendida conclusione da fuori di Banegas.

Continua l’ottimo momento della Vastese

Quinto risultato utile di fila e seconda vittoria consecutiva all'”Aragona”. Numeri importanti per una Vastese che, dopo le difficoltà di inizio stagione, sembra avere, finalmente, imbroccato la via giusta. I biancorossi battono nettamente (3-1) il Tolentino e continuano la loro scalata in classifica. Nel primo tempo, gli ospiti vanno subito vicini al gol con la girata di Severini. Le occasioni più pericolose, però, capitano sui piedi e sulla testa dei giocatori aragonesi: prima De Angelis e poi Franzese concludono a botta sicura, ma entrambe le conclusioni vengono respinte dal palo. Nella ripresa, la Vastese passa con Diarra al 63′. Il centrocampista maliano si inserisce tra le maglie della difesa ospite e trova il gol dell’1-0. Due minuti più tardi arriva il 2-0. Ottimo lavoro sull’asse Di Prisco-Mamona: il centrocampista pesca in area la testa vincente del giovane attaccante. Il Tolentino non ci sta e riapre il match al 67′ con la rete di Tortelli. Alla mezz’ora l’episodio che potrebbe cambiare le sorti del match. Severini viene atterrato in area da Diallo e per l’arbitro Bianchini di Terni non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Sul dischetto Senigagliesi spiazza Di Rienzo, ma il palo restituisce alla Vastese ciò che aveva tolto nella prima frazione di gioco. Si resta così sul punteggio di 2-1. Un punteggio che cambia al 94′, quando Lenoci dai 25 metri fa 3-1 per i biancorossi.

Pari amaro per il Castelnuovo

Il risultato inaspettato di giornata si consuma al “Comunale” di Castelnuovo Vomano. I padroni di casa sbattono contro il muro eretto dall’Atletico Porto Sant’Elpidio e non vanno oltre lo 0-0. Primo tempo tutto neroverde e tutto griffato Sbarbati. L’attaccante va vicino al gol in tre occasioni. Al 10′ quando sguscia via alla difesa marchigiana ma calcia centralmente, al 36′ in diagonale senza inquadrare la porta e al 44′ con una conclusione potente smorzata in calcio d’angolo dalla retroguardia ospite. Nella ripresa il Castelnuovo continua a dominare il match. Al 70′ Emili sfiora il colpo grosso con una conclusione pericolosissima che lambisce il palo alla sinistra di Cavaliere. Ancora Emili, cinque minuti più tardi, chiama al pronto intervento l’estremo difensore ospite. All’85’ Di Egidio ha sui piedi il pallone dell’1-0, ma ancora una volta Cavaliere si supera e respinge con i piedi.

 

Crolla il Pineto

Rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria il Pineto. I tre punti mancano dal lontano 20 dicembre, quando gli adriatici sconfissero nettamente (3-0) in trasferta l’Atletico Porto Sant’Elpidio. I biancazzurri, di scena al “Mancini” di Castelfidardo contro la compagine locale, chiudono la prima frazione di gioco in vantaggio grazie all’inzuccata vincente di Della Quercia al 31′. Gli uomini di Amaolo, forti del momento, sfiorano il raddoppio con l’azione personale di Esposito che per poco non beffa David. Nella ripresa, invece, i ragazzi di Lauro cambiano musica e ritmo al match. Al 74′ gli ospiti trovano il pari. Cusimano disegna una parabola magistrale e beffa Mejiri, al debutto con la maglia del Pineto. Cinque minuti più tardi il Castelfidardo la ribalta: il tiro-cross di Monachesi prende una strana traiettoria che inganna l’estremo difensore adriatico. Sul finale, ancora Cusimano e Njambe vanno vicini al gol del 3-1.

Andrea Spaziani

Rubriche