Si gioca l’ultima giornata del 2020 in Serie D e il girone F offre sfide interessanti per le abruzzesi. Non scenderà in campo il Real Giulianova, per il rinvio causa Covid della gara con l’Olympia Agnonese. E se Vastese e Pineto hanno fame di punti per obiettivi diversi, gli occhi di tutti saranno puntati sul Comunale di Castelnuovo per il primo storico derby in D tra i neroverdi e il Notaresco.

Sfida tutta in famiglia

Giornata storica per la provincia di Teramo, per il primo derby di Serie D tra il lanciatissimo Castelnuovo Vomano di Guido Di Fabio e il Notaresco di Epifani. Meno di 10 chilometri a separare le due piazze, 4 punti a dividere le due formazioni in classifica. I neroverdi sono primi a quota 18 e arrivano da tre successi consecutivi con almeno due reti segnate in ognuna di queste sfide. Occhi puntati sul teramano Stefano D’Egidio, vero protagonista del momento nel girone. I tareschini, dal canto loro, hanno l’obiettivo di vincere per dimenticare lo scivolone di 10 giorni fa a Campobasso. Domenica, Speranza e compagni non sono scesi in campo e l’occasione del riscatto arriva nella sfida odierna. Per rimettersi in carreggiata, servirà puntare sull’ottimo status di Banegas e Marchionni, tra i migliori fin qui.

Pineto, che occasione

La squadra di Amaolo si è rilanciata in piena zona playoff con le ultime due vittorie, arrivando a toccare quota 14 punti. Al “Mariani – Pavone” arriva il Cynthialbalonga, reduce dal pesante 3-1 sul Matese. Appena un punto separa le due formazioni, con i laziali che hanno una partita da recuperare. Gli adriatici punteranno sull’inviolabilità della porta di oltre 360 minuti, un punto di forza di non poco conto, ma massima attenzione ai biancoblu, che hanno segnato 5 volte su 7 fin qui.

Vastese, urge il risultato

I biancorossi, travolti dal Montegiorgio nel weekend scorso, fanno visita al Matese per staccarsi dal velenoso treno playout e iniziare a meditare ad altri obiettivi. 8 i punti fin qui ottenuti dai ragazzi di Silva, che non vincono dal 18 ottobre (1-0 al Pineto) e che hanno trovato due punti nelle ultime tre uscite. La casella delle vittorie esterne segna ancora 0, è tempo di cambiare le cose per non entrare in una vera e propria crisi.

Nicolas Maranca

Rubriche