Dodicesima giornata nel girone F di Serie D, anche se solo due formazioni hanno alle spalle 11 gare (Matese e Castelnuovo) a causa dei tanti rinvii causati dal covid. Eclatanti i casi di Recanatese e Olympia Agnonese, ferme alla sesta giornata, mentre nel weekend rinviate già Atletico Porto Sant’Elpidio – Montegiorgio, Tolentino – Campobasso, Vastogirardi – Matese e c’è un grande punto interrogativo su Rieti – Agnonese. Regolarmente in campo le abruzzesi, con il derby Vastese – Castelnuovo ad aprire le danze.

Vastese – Castelnuovo

Un derby inedito, con tanta voglia di prendersi i 3 punti. I biancorossi, dopo il pari col Campobasso, non sono scesi in campo nella sfida di Notaresco a causa di un infortunio accorso al direttore di gara e vogliono sfruttare il fattore campo per tirarsi fuori dalla zona playout. Mister D’Adderio avrà dalla sua i nuovi arrivi Boccanera e Barbarossa, ma non può sottovalutare questo Castelnuovo. I teramani, beffati dal Vastogirardi una settimana fa, sono a quota 19 punti appena dietro l’accoppiata Campobasso – Notaresco, ma da dietro incalzano le outsider. Serve quella vittoria che manca dal 20 dicembre, mentre in trasferta i ragazzi di Di Fabio non vincono in trasferta dalla settimana precedente, cioè dalla sfida con la Matese.

CynthiAlbalonga – Notaresco

Trasferta ricca di insidie per i rossoblù in terra laziale. I locali, reduci da 3 pareggi consecutivi, puntano su un rendimento interno che ha portato 10 punti in 4 incontri e vogliono ulteriormente avvicinarsi al sodalizio teramano in classifica. Con un successo,Cardella e compagni arriverebbero a -1 dai tareschini. I rossoblù di Epifani, prima del match rinviato una settimana fa, avevano trovato due importanti successi con Castelnuovo e Matese, con un Palumbo che è pronto al debutto.

Pineto – Atletico Terme Fiuggi

La sconfitta di Rieti, ultimo atto in campo dei biancazzurri, va dimenticata alla svelta. La squadra di Amaolo lo sa e si prepara ad una domenica che dovrà necessariamente essere positiva per non perdere altro contatto dalle posizioni di vertice. In casa, in 5 partite, il Pineto ha centrato 8 punti ed è grande la voglia di incrementare il bottino. Occhio ai laziali, però, perché il Fiuggi ha già dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. Rossoblù a secco di gol nelle ultime tre uscite, ma ci sono appena due punti di differenza tra le due compagini.

Real Giulianova – Aprilia

Vero e proprio scontro diretto al “Fadini”, con i giallorossi che si giocano le proprie carte e cercano la risalita dalla bassa classifica. Una gara e 4 punti in più per l’Aprilia, perciò un successo potrebbe aprire le porte ad un possibile sorpasso per i ragazzi di Del Grosso. Da una parte c’è da sciogliere il tabù casalingo, con zero gol segnati in terra amica da Campagnacci e compagni, dall’altra la stessa situazione per l’Aprilia, ma in trasferta.

Nicolas Maranca

Rubriche