Ottava giornata di campionato nel girone F di Serie D, dove sono state rinviate per Covid Recanatese – Fiuggi e Tolentino – Agnonese. Giocano in casa 3 abruzzesi su 5 ed una anticipa al sabato, la Vastese. Fari puntati sul big match tra Castelnuovo e Campobasso, mentre il Notaresco non scenderà in campo viste le tante positività nel Castelfidardo (tre under). Per Giulianova e Pineto, conterà proseguire come dimostrato nell’ultima uscita.

Vastese per riprendersi

Dopo due pari ed una gara non disputata, la squadra di Massimo Silva non può permettersi altri passi falsi. 8 punti in 6 gare che potevano e dovevano essere di più, ecco perché diventa determinante sfruttare a pieno i nuovi acquisti. All’Aragona arriva il Montegiorgio, reduce dal pari interno col Vastogirardi e intento a scavalcare in classifica i biancorossi. Fischio d’inizio oggi alle 14:30.

Castelnuovo per volare

Match clou di giornata al Comunale di Castelnuovo Vomano, dove i neroverdi attendono la capolista Campobasso. Dopo il brillante blitz esterno di Piedimonte Matese, D’Egidio e compagni vogliono fare il colpo grosso passando in vetta alla classifica, ma l’avversario è tutt’altro che agevole. Arriva la squadra di Cudini, prima  con 16 punti, con il miglior attacco (18 gol segnati) e la miglior difesa (2 gol subiti). Carica a mille per i molisani dopo il poker rifilato al Notaresco, con Cogliati sempre più leader della classifica marcatori (7 gol all’attivo).

Pineto a caccia di continuità

Il successo con il Giulianova ha permesso ai biancazzurri di tenersi incollati al treno playoff, ma ora non bisogna perdere terreno. Trasferta marchigiana per i ragazzi di Amaolo, che affrontano l’Atletico Porto Sant’Elpidio con la tenuta difensiva migliore in questo momento ( 0 gol incassati negli ultimi 282 minuti). Va migliorato il trend esterno, con 4 punti in 3 match, ed ecco la migliore delle occasioni contro l’ultima della classe. Il Porto Sant’Elpidio ha il peggior attacco del campionato, capace di andare a segno solo due volte, e non ha ancora convito. Tomassini ed Esposito vogliono sbloccarsi tra gli adriatici, il Pineto vuole vincere e continuare a convincere.

Real Giulianova, serve continuità

Scampato il pericolo di una crisi senza ritorno, il Giulianova di Del Grosso ora ha la chance di mettere un divario di rilievo tra sé e le ultimissime della classe. Il successo di Porto Sant’Elpidio tiene i giallorossi a 4 punti e lo scontro diretto col Rieti non va fallito. Amaranto celeste con una gara in meno rispetto a Campagnacci e compagni, e con un punto in più. I reatini, infatti, si presentano al “Fadini” dopo l’ottimo 3-2 rifilato al Cynthialbalonga e non vogliono guardare alle difficoltà delle prime giornate. Lontano da casa, però, il Rieti ha raccolto un solo punto, elemento che risalta e che lascia intendere che il Real può farcela.

Nicolas Maranca

Rubriche