Il S.N. Notaresco ha scelto il suo allenatore per il prossimo campionato di Serie D: si tratta di Massimo Epifani (in foto) che prende il posto di Roberto Vagnoni. Per lui si tratta di un ritorno alla corte del presidente Salvatore Di Giovanni dopo le quattro stagioni vissute insieme al San Nicolò, condite da un campionato di Eccellenza vinto al primo anno.

Accordo annuale per l’ex allenatore di Pescara, Fano e Pineto e con un trascorso importante da calciatore (Pescara, Chieti, Teramo, Foggia, Gubbio, Rimini, Giulianova, Grosseto, Legnano, Val di Sangro, Miglianico).

Queste le prime parole da allenatore del Notaresco: «Per me è come tornare a casa. Ci siamo incontrati un paio di volte con il presidente e, quando le nostre esigenze sono combaciate trovare l’accordo è stato facile. Ho scartato alcune opzioni che mi sono arrivate e ringrazio la società che ha voluto ripuntare su di me. Sono estremamente felice di questa scelta perché con Salvatore Di Giovanni c’è un rapporto davvero speciale, lo considero come un fratello maggiore più che un presidente. E lo stesso dicasi del Direttore Generale Alfredo Natali che ritrovo con piacere. Per me l’esperienza vissuta a San Nicolò è stata di grande formazione, sono stati anni intensissimi nei quali abbiamo raggiunto traguardi forse irripetibili grazie anche all’aiuto di tante persone che ritrovo e che mi hanno aiutato a crescere. Ho la fortuna, poi, di trovare una piazza calorosa e dalle grandi tradizioni calcistiche come Notaresco. Questa sarà anche la spinta per continuare a fare cose importanti con questa società che ha ambizioni e programmi di assoluto rilievo».

Soddisfatto il presidente rossoblù Salvatore Di Giovanni: «È un ritorno importante per la nostra società. È stato facile arrivare a lui che ha un curriculum importante e che ha già dimostrato tutto il suo valore quando è stato con noi. Quando è uscito fuori il nome di Massimo Epifani come allenatore c’è stato il pieno accordo in società anche con gli altri dirigenti Diego Ferrante, Lucio Di Crescenzo e Luigi Di Battista. Abbiamo vissuto, insieme, quattro anni splendidi e, buona parte della nostra crescita, è avvenuta per suo merito. Siamo sempre rimasti in ottimi rapporti e l’accordo è stata una logica conseguenza. Abbiamo programmi ambiziosi ed anche per questo motivo la scelta è ricaduta su Massimo Epifani che merita una rosa importante».