Credits Foto: LND

La Lega Nazionale Dilettanti ha pubblicato la tabella dei punteggi per le società di Eccellenza (leggi qui) che presenteranno domanda di ripescaggio al prossimo campionato di Serie D e la tabella dei punteggi per le società retrocesse dalla quarta serie nazionale (leggi qui). Per il ripescaggio non si terrà conto del criterio dell’alternanza (una squadra retrocessa dalla D e una squadra seconda classificata in Eccellenza), ma «saranno ammesse in ordine alternato due Società retrocesse dalla Serie D, seguendo la graduatoria predisposta dal Dipartimento Interregionale per il Campionato Nazionale Serie D 2019/2020, e una Società del Campionato di Eccellenza 2019/2020, secondo la graduatoria predisposta dalla L.N.D.».
La domanda di richiesta di ammissione in D, per le squadre di Eccellenza, è aperta a tutte le squadre non solo a quelle che hanno terminato il proprio campionato al secondo posto. C’è da considerare comunque che la seconda piazza in graduatoria conferisce un bonus di sei punti ai club interessati. Gli altri fattori importanti nella tabella riguardano:

  • bacino di utenza (Società avente sede in capoluogo di Regione; Società avente sede in capoluogo di Provincia; Società avente sede in Comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti e Società avente sede in Comune con popolazione inferiore a 50.000 abitanti);
  • diritti sportivi (relativi all’anzianità di affiliazione alla FIGC);
  • meriti sportivi (posizionamento in classifica e in Coppa Italia);
  • valutazioni aggiuntive;
  • volume attività giovanile (punteggio assegnato solo in caso di partecipazione con effettiva classifica);
  • valutazione impianto (si può ottenere un punteggio che va da uno a cinque punti in base alle condizioni generali dell’impianto in rapporto alle seguenti caratteristiche: verbale Commissione Provinciale o Comunale di vigilanza del campo di giuoco – servizi aggiuntivi – capienza delle tribune – condizioni spogliatoi – impianto di illuminazione – dotazione di manto erboso).