Una Renato Curi Angolana da non sottovalutare nella nuova Eccellenza che scatterà domani, domenica 11 aprile. I nerazzurri, dopo un mercato di tutto rispetto, esordiranno contro l’Avezzano allo stadio “Dei Marsi”. In occasione della visita di ACD al club angolano, mister Nico D’Eugenio ha presentato la nuova avventura che attende i suoi.

Una squadra carica

«La Renato Curi Angolana è pronta, sicuramente sì soprattutto a livello psicologico. L’incognita comune a tutte le squadre è la forma atletica, dopo un periodo di stop così lungo è difficile capire effettivamente quando ognuno raggiungerà il 100%, anche perché abbiamo superato appena i 10 allenamenti in questa fase di preparazione. C’è tanta, tanta voglia di ricominciare, cercheremo di fare il meglio. Non vogliamo sfigurare, per me Chieti e L’Aquila sono quelle che partono un po’ più avanti a tutti, sia per blasone che per rose».

Contro l’Avezzano

«Tra le 7 formazioni partecipanti al campionato, ce ne sono molte blasonatissime e che secondo me puntano alla D. Noi abbiamo fatto qualche sforzo per non sfigurare in questa Eccellenza e cercheremo di farci rispettare. Contro l’Avezzano vogliamo dare il meglio, secondo me ci attaccheranno dall’inizio ma puntiamo al massimo sforzo. I pareggi, in un torneo così ridotto, servono a poco, vogliamo vincere ma con profondo rispetto dell’avversario. Se siamo qui, giochiamoci tutte le nostre chance, senza assilli e senza pressioni».

Il mercato

«Qualche ragazzo è andato via nel periodo di stop. Perciò, il lavoro sui rinforzi era sia dovuto e sia voluto dalla società, che voleva e vuole mettere la squadra nelle migliori condizioni. Sono molto soddisfatto, speriamo di ricompensare il club che ha fatto degli sforzi, onoriamo la maglia fino alla fine».

Nicolas Maranca

L’intervista integrale

Rubriche