Vince e sorride, dopo tanti problemi, il Real Giulianova. Dopo che il gruppo ha fortemente respinto le dimissioni di Del Grosso, sono stati gli stessi atleti giuliesi i protagonisti del turno infrasettimanale per recuperare la sesta giornata. In casa dell’Atletico Porto Sant’Elpidio, diretta concorrente nella zona rossa della classifica, gli adriatici hanno tirato fuori fame ed orgoglio vincendo 2-0. 

Abruzzesi subito vivaci, ma mai letali entro i 16 metri, anzi. Sono i marchigiani a sfiorare la marcatura con Zira, ma la reazione giallorossa è delle migliori: Barlafante, al 36′, riceve dall’out mancino un pallone d’oro in piena area e non si fa ripetere due volte il da farsi, mancino di prima intenzione sul primo palo e 1-0. Nella ripresa, musica orecchiabile per gli ospiti e subito 2-0. Minuto 54, un difensore locale tocca con il braccio il pallone in area, è rigore ed è una trasformazione perfetta per Campagnacci, al primo centro dopo il ritorno in Abruzzo. Nell’occasione, espulso Orazi per eccessive proteste.

Giulianova che sale a 4 punti, superando proprio il Porto Sant’Elpidio e l’Agnonese, ferme a 2. In classifica, ora, si accorcia il divario dalla salvezza diretta (-4) a pochi giorni da un altro scontro diretto, quello con il Rieti.

Nicolas Maranca

Rubriche