«Diamo precedenza alla salute e all’istruzione, il calcio è un gioco». Si conclude così la lettera inviata agli sportivi della comunità alannese dal Presidente del Real Alanno, Massimo Buccella. Il numero uno biancorosso ha annunciato la volontà di far fronte comune insieme alle società del girone pescarese di Terza Categoria per «prospettare alla Federazione di ritardare l’inizio del campionato di qualche mese». In questo modo sarà più facile valutare l’andamento dei contagi dopo la riapertura delle scuole e dopo il periodo autunnale.

Di seguito, la lettera del Presidente Massimo Buccella

«Cari sportivi Alannesi,

in considerazione delle eventuali ripercussioni che scelte avventate e irresponsabili potrebbero avere sulla salute pubblica, è intenzione della società Real Alanno, insieme ad altre società del girone di Terza Categoria di Pescara, di voler prospettare alla Federazione il ritardare l’inizio del campionato di qualche mese, al fine di poter valutare con più serenità l’evolversi della situazione pandemica e considerare, in modo RESPONSABILE, l’andamento dei contagi dopo la riapertura delle scuole e dopo il rischioso periodo autunnale. Diamo precedenza alla salute e all’istruzione, il calcio è un gioco».