Il meglio e il peggio dell’ultimo turno

CHI SALE…

PIZZOLI: gran colpo per l’ex fanalino di coda del girone A. Il successo di domenica consente infatti ai rossoblù di guadagnare la terz’ultima piazza rilanciando alla grande le proprie speranze di salvezza

ENRICO CIRELLI, calciatore Piano della Lente: guida al successo la sua squadra, siglando una tripletta rivelatasi decisiva nel 3-2 rifilato alla rivale diretta New Club Villa Mattoni

SAN SALVO: senza quei tre punti di penalizzazione, ora sarebbe addirittura quarta e dunque in piena corsa per un posto nei play-off. Tuttora alla portata, comunque, di Molino e soci, capaci domenica di passare sul campo della rivale diretta Scafapassocordone

 

…E CHI SCENDE

CASOLANA: rischia una rovinosa sconfitta interna, riuscendo a raddrizzare proprio in extremis (e per due volte) la sfida salvezza con la Virtus Ortona. Che puntava invece a staccare definitivamente…

ROSETANA: in settimana, complici le dimissioni del tecnico Sonnino Barnabei, aveva affidato a Matteo Lamedica le redini della squadra, nella speranza, rivelatasi vana (almeno al debutto) di raddrizzare una barca che fa acqua da tutte le parti, essendo arrivata alla settima sconfitta di fila

SAN GIOVANNI TEATINO: appena sette giorni si era tolta lo sfizio di battere una delle compagini in lizza per i play-off. Di qui lo stupore per una sconfitta inimmaginabile, quanto meno dal punto di vista delle proporzioni

Rubriche