Sabato allo stadio “Di Vittorio” di Scerni è andato in scena il primo test match stagionale per il Casalbordino che ha affrontato lo Scafapassocordone.

La gara amichevole si è svolta nel campo sportivo di Scerni, gestito dalla locale società sportiva presieduta da Roberto Lazzaro. Il massimo dirigente dello Scerni è giustamente orgoglioso dello stadio realizzato in erba sintetica, con 500 posti a sedere al coperto e omologato per lo svolgimento di gare fino al campionato di Eccellenza. Per questo il Casalbordino del patron Alessandro Santoro, per far fronte all’inagibilità del campo di gioco del proprio Comune, ha affittato per l’intera stagione il campo di Scerni.

Un’amichevole intensa, piacevole e di buon livello, nonostante le due squadre fossero ancora imballate per via della preparazione atletica precampionato.

Prima del fischio d’inizio Pino Mazzocca, presidente dello Scafa, ha voluto omaggiare il “collega” casalese donandogli una targa celebrativa. Un omaggio che ha commosso non poco Santoro.

Il presidente Mazzocca consegna la targa al “collega” Santoro

Primo tempo giocato a viso aperto da entrambe le compagini, con occasioni da ambo le parti. La prima frazione di gioco si chiude con il vantaggio biancazzurro ad opera dell’attaccante Daniele Vaccaro, che bagna con una rete il suo debutto con la formazione del tecnico Roberto De Melis. Da segnalare l’uscita dal campo dopo dieci minuti del “Puma” Armando Iaboni, colpito duro nella parte operata ad ottobre che lo ha costretto a saltare quasi tutta la passata stagione.

C’è da dire che nel primo tempo non si è notata la differenza di categoria tra il Casalbordino (Eccellenza) e lo Scafapassocordone (Promozione). Nel secondo tempo, il Casalbordino rialza la testa e trova prima il pareggio con Pietro Pifano, e poi, la rete del sorpasso con il gol d’autore del centrocampista Yuri Ciancaglini. Gli ospiti non ci stanno e, su rigore siglato da Ficca, riacciuffano il risultato. Ci pensa il difensore del Casalbordino, Marcello Rossetti a fissare il punteggio sul definitivo 3-2 per gli uomini di mister Giuseppe Soria.

A fine gara entrambi gli allenatori si sono detti soddisfatti per la gara disputata e per le trame di gioco, espresse dalle proprie squadre.