Ottenuta la salvezza nel girone B di Prima Categoria, il Piazzano pensa già al prossimo futuro. Un futuro che ripartirà dalla conferma di Stefano Bellè (in foto) sulla panchina biancorossa. Lo stesso ex giocatore di Pescara e L’Aquila ha commentato questa decisione: «Lo scorso anno ho firmato un accordo pluriennale: l’obiettivo era quello di salvarci e puntare a cercare di vincere il campionato nella prossima stagione. Ottenuta la permanenza in Prima Categoria, la società si è detta disposta ad allestire una squadra competitiva che possa sicuramente far meglio rispetto alla stagione appena conclusa. Puntiamo a fare un torneo nella zona alta della classifica e a giocarcela con tutti, togliendoci qualche soddisfazione in più».

Bellè annuncia che dal prossimo anno abbandonerà il duplice ruolo di allenatore-giocatore per dedicarsi soltanto alla panchina: «La domenica Indosserò solo giacca e cravatta. Purtroppo il lavoro mi tiene troppo impegnato e non riesco a farlo conciliare anche con gli allenamenti. La preparazione è importante in qualsiasi categoria si giochi. Senza, è impossibile scendere in campo».

Infine, il tecnico del Piazzano si sofferma sulle prossime mosse di mercato: «Al momento ci stiamo preoccupando di confermare in blocco la rosa che, nell’ultima parte della stagione, ha ben figurato con risultati e prestazioni molto importanti. Successivamente entreremo nel vivo del mercato, andando ad aggiungere tasselli di spessore per ogni reparto, che ci possano consentire di fare il salto di qualità».

 

Andrea Spaziani

Rubriche