Una società giovane, forgiata dall’amicizia, dalla passione e dalla voglia di far crescere i tanti ragazzi ortonesi. È questo, in sintesi, il leitmotiv che scorre all’interno dell’Ortona, già al lavoro per programmare la prossima stagione.

Ne ha parlato, in esclusiva per Abruzzo Calcio Dilettanti, il direttore generale della società Dario Nervegna, il quale, prima di affrontare i discorsi sul futuro del club, si è soffermato sulla vittoria del titolo nella categoria Juniores Regionale U19: «Il trionfo è stato possibile grazie al progetto Grande Ortona, al settore giovanile della Virtus Ortona e al lavoro svolto dai responsabili Roberto La Selva e Rocco Majo. Senza questa collaborazione, non avremo potuto allestire un organico così competitivo. Molti ragazzi, infatti, sono cresciuti nel settore giovanile della Virtus e sono approdati nella Juniores dell’Ortona. Ovviamente, fondamentale è stato anche l’operato del mister Mirko D’Alessandro e del dirigente Massimo Petaccia».

Nervegna interviene anche sulla prossima stagione dell’Ortona e sulle possibilità di un ripescaggio in Eccellenza: «Ripartire dopo quello che è successo non è semplice: adotteremo un profilo più basso e le potenzialità economiche si ridurranno. Il nostro obiettivo è quello di allestire una rosa competitiva per ben figurare il prossimo anno, ripartendo dalle certezze, ovvero i ragazzi di Ortona (il capitano Mattia Granata, il regista e vice capitano Alessio Dragani) e i tanti giovani, sempre del posto, che lo scorso anno si sono messi in mostra nel finale di stagione, dando tutto per i nostri colori. Abbiamo confermato la fiducia al mister Mario D’Ambrosio, avendo apprezzato il suo operato e tutto quello che ha fatto nello scorso torneo. Faremo qualche ritocco importante a centrocampo per rendere la rosa ancora più competitiva e disputare un buon torneo. Quando all’inizio si parlava di un’Eccellenza a due gironi da 14 squadre, avevamo buone possibilità di essere ripescati; adesso, invece, con l’ipotesi di un girone unico o due da dodici, i margini per noi si riducono drasticamente».

Capitolo mercato: dopo la conferma del capitano Mattia Granata, del vice capitano Alessio Dragani e dei difensori Alex Lieti e Stefano Luciani, il club del presidente Iurisci ha avviato delle trattative con alcuni giocatori e nei prossimi giorni verranno ufficializzati altri rinnovi e primi acquisti.

Infine, il direttore generale sottolinea la grande attenzione data ai giovani del territorio ortonese: «Con il progetto Grande Ortona e con la collaborazione del settore giovanile della Virtus Ortona, vogliamo dare la possibilità a molti ragazzi del posto di poter esprimere le loro potenzialità e di farlo nella squadra del loro paese. Auspichiamo che qualcuno di questi possa ricevere la chiamata di club di categorie superiori. Sono loro il nostro futuro ed è questo che alimenta la nostra voglia di fare calcio».