Continua il mercato scoppiettante della Nuova Santegidiese, desiderosa di ben figurare nel prossimo campionato di Promozione. La società giallorossa, dopo aver salutato i difensori Ciminà e Bizzarri e aver ingaggiato il portiere Donateo, mette a segno un colpo di esperienza proprio nel reparto difensivo, assicurandosi le prestazioni del centrale Roberto Stacchiotti, classe ’86 (in foto). Un profilo di alto spessore, reduce dall’esperienza nelle fila dell’Atletico Azzurra Colli (Eccellenza marchigiana) e ammirato in Abruzzo con le maglie di San Nicolò, Mosciano, Cologna Paese, Giulianova, Pineto e Torrese.

Il Comunicato della Nuova Santegidiese

«Ora ufficiale, in difesa arriva Stacchiotti».

«Roberto Stacchiotti, difensore centrale classe 1986, è un nuovo acquisto giallorosso. Tanta esperienza per Stacchiotti che ha vestito le maglie di: San Nicolò, Mosciano (per cinque annate), Cologna Paese, Giulianova, Pineto (per quattro stagioni), Torrese e infine Atletico Azzurra Colli. Calciatore con molte presenze in Eccellenza e diverse apparizioni anche in Serie D con la maglia del Pineto. Stacchiotti in circa 16 anni di carriera vanta più di 60 reti ed è dunque un difensore con il vizio del goal». 

Queste le sue parole: «È stata una scelta fortemente voluta. La storia e l’importanza della Nuova Santegidiese parla chiaro e sul conto di questa squadra non c’è nulla d’aggiungere. Rimane una delle migliori piazze della zona. La società mi ha presentato un progetto pieni di entusiasmo ed ambizione. La volontà di tutti è quella di far tornare la Sant nei campionati che merita. Dopo questo lungo stop impossibile da prevedere siamo tutti ansiosi di tornare alla normalità e di rimetterci in campo. Il mister Di Serafino l’ho conosciuto nell’esperienza a Cologna perciò sono contento di ritrovarlo dato che si collabora e si gioca davvero bene con lui. È un destino ritrovarsi di nuovo il giallorosso addosso e fa solo piacere. Infine ci tengo a ringraziare l’Atletico Azzurra Colli, specialmente il presidente che mi ha accolto, così come tutta la squadra, a braccia aperte in un campionato (quello marchigiano) a me sconosciuto fino a Settembre)».

Ufficio Stampa Nuova Santegidiese