MiglianicoShock in casa Miglianico. Il presidente Mario Aurora e gli altri dirigenti già lo scorso anno avevano manifestato la voglia di lasciare il club, ma, onde «evitare una brusca interruzione del calcio a Miglianico», decisero di andare avanti per un’altra stagione. Quest’anno, però, la situazione non ha prodotto riscontri positivi e, attraverso un comunicato stampa che riportiamo di seguito, la dirigenza annuncia di lasciare il club nelle mani dell’amministrazione comunale.

Il presidente della Miglianico Calcio, unitamente agli altri dirigenti, già al termine della stagione sportiva 2018/19 aveva espresso la volontà di lasciare comunicandolo all’amministrazione comunale, ai cittadini, al mondo sportivo. Non avendo avuto nessun positivo riscontro, al fine di evitare una brusca interruzione del calcio a Miglianico, la società con in testa il presidente Mario Aurora si è assunto l’onere di un ulteriore anno di attività nel campionato regionale di Promozione.

In quest’anno, purtroppo, nulla di nuovo è successo, pertanto alla Miglianico Calcio non resta altra via che quella di rimettere il tutto nelle mani dell’amministrazione comunale. 

Si evidenzia che la Miglianico Calcio non ha nessuna pendenza economica né col fisco né con terzi, al contrario dispone di un parco giocatori di proprietà. 

Confidiamo nella sensibilità dell’amministrazione comunale per dare continuità a una storia calcistica che questa società ha portato avanti per ben 44 anni. Auguriamo al Sindaco di poter riuscire nell’impresa per il bene di tutto il paese.