PendenzaAlessandroGrandissimo colpo di mercato per la Virtus Cupello, che si assicura uno dei pezzi pregiati del mercato. Si tratta del 33enne bomber Alessandro Pendenza (nella foto), che per la terza volta  nelle ultime cinque stagioni, torna a vestire la casacca rossoblù, con la quale, in due stagioni, aveva realizzato la bellezza di 40 reti.
La dirigenza cupellese è dunque riuscita a strappare il sì all’ex bomber dei Nerostellati (che aveva iniziato la stagione nel campionato di Eccellenza umbro, vestendo la maglia dell’Assisi Subasio),  battendo sul tempo squadre ben più blasonate, e con obiettivi di classifica sicuramente maggiori. Un lungo elenco di pretendenti, abruzzesi ma anche umbre, tant’è che fino a qualche giorno fa, per il il giocatore in questione la soluzione più gettonata pareva essere proprio quella del trasferimento ad un’altra società della stessa regione in cui si era trasferito in estate.

Carlucci-Panfilo-RLa chiamata del dg Giuseppe Di Francesco, suo allenatore nella prima esperienza a Cupello, si è rivelata alla fine decisiva, e così, da oggi pomeriggio il giocatore di Vittorito (piccolo paese dell’aquilano al confine tra la  Valle Peligna e Popoli), è tornato a disposizione di mister Panfilo Carlucci (nella foto), e con i suoi gol cercherà di contribuire alla salvezza diretta della squadra rossoblù.
Il suo, comunque, dovrebbe essere solo il primo acquisto della serie, effettuato dalla società cupellese, che dopo aver svincolato diversi giocatori (chi per infortuni vari, chi perché non rientrava nei piani tecnici dell’allenatore, e chi aveva espresso la volontà di riavvicinarsi a casa), continuerà a monitorare attivamente il mercato in entrata, avendo la necessità di perfezionare altri acquisti importanti, per i quali ha tempo fino al 23 dicembre, data di chiusura ufficiale delle trattative.

Rubriche