De-Angelis-Daniele-RAltra compagine alle prese con qualche problema è la Torrese, che rischia di rimanere senza attaccanti. Dopo la cessione di Manuel Di Sante al Montorio 88, e quella al Lanciano di Mattia Rodia è infatti sempre più vicino il passaggio di Daniele De Angelis (nella foto) all’Aquila 1927. Che ritrovandosi invece con un reparto avanzato particolarmente folto, potrebbe decidere di  sacrificare due tra Andrea La Selva, Lorenzo Carosone e Francesco Pizzola.
Tornando alla Torrese, c’è poi la grana Francesco Ranieri a tener banco. Il ragazzo ha infatti chiesto alla società giallorossa di poter tornare nella sua Puglia.
E qui entra in causa Fabio Lalli: l’ex bomber del Sambuceto è infatti in cima alla lista stilata dai dirigenti teramani, chiamati però a battere la concorrenza di altre squadre come Nereto (la più agguerrita e che monitora da vicino anche Jacek Ligocki, oltre al mercato marchigiano), Ovidiana Sulmona e Miglianico.
Il mercato degli attaccanti gira tutto intorno a Fabio Lalli. Quando il centravanti francavillese scioglierà i suoi dubbi, verrà a crearsi un vere e proprio “effetto domino” riguardante le punte, che rischia di coinvolgere diverse squadre, non solo del campionato di Eccellenza, ma anche di quello di Promozione, dove le prime punte latitano e chi le ha, cerca di tenersele strette.
Si parla di un ritorno di Alessandro Pendenza, ma l’ex bomber dei Nerostellati pare deciso a rimanere nel campionato umbro, anche se potrebbe andar via dal Subasio per passare in un’altra squadra militante nel medesimo campionato.
Kruger Stefano RSempre la Torrese ha infine svincolato il centrocampista Stefano Kruger (nella foto), al quale paiono interessate sia il Piano della Lente che il Montorio 88, con la prima in leggero vantaggio.