200 euro di multa a testa per Rosetana e Scafapassocordone. Il tecnico del Miano Andrea Natali fermo fino al 18 marzo prossimo

LE MULTE

200 euro alla Rosetana, “perché, a fine gara, persona non in distinta, ma riconducibile alla società ospitata, assumeva comportamento irriguardoso e minaccioso nei confronti di un assistente arbitarle senza conseguenze, grazie all’intervento di componenti di entrambe le società”.

200 euro allo Scafapassocordone, “per intemperanze dei propri sostenitori nei confronti della terna arbitrale, a fine gara

 

LE INIBIZIONI

Dirigenti, fino al 18 marzo 2020 a Pino Mazzocca (Scafapassocordone), “perché, prima dell’incontro assumeva un comportamento eticamente discutibile, presentando all’arbitro una richiesta inammissibile e antisportiva; lo stesso, al termine della gara metteva in atto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro”; fino all’11 marzo 2020 a Massimo Cinque (San Gregorio); fino al 4 marzo 2020 a Gianluca Cinque (San Gregorio); fino al 26 febbraio 2020 a Paride Moraldi (New Club Villa Mattoni), Danilo Nardinocchi (Nuova Santegidiese)

 

LE SQUALIFICHE

Allenatori, fino al 18 marzo ad Andrea Natali (Miano), “perché al termine della gara assumeva un comportamento gravemente irriguardoso nei confronti dell’assistente arbitrale”.
Calciatori, due turni a Gabriele Tamburrini (New Club Villa Mattoni), Pierluigi Sciarretta (Scafapassocordone); un turno ad Andrea Francioni (Piano della Lente), Giammaria Pompei (New Club Villa Mattoni), Luca Marfisi (Athletic Lanciano), Omar Valente e Simone Sebastiani (Amiternina), Paolo Rossodivita (Fater Angelini), Paolo Capitanio (San Giovanni Teatino), Andrea Pretara (Silvi), Massimiliano Di Bacco (Casolana), Daniele Avantaggiato (Ortona Calcio), Mounir Lahbi (Rosetana), Enrico D’Alessandro e Admir Vasiu (San Salvo)