Finisce l’era De Vincentiis a Lanciano. Dopo tre anni segnati dal trionfo in Prima Categoria, in Promozione, nella Coppa Italia e nella Coppa Mancini, il presidente ha deciso di lasciare il club frentano. Completata l’iscrizione al campionato di Eccellenza, De Vincentiis si è affidato ai suoi legali per gestire la fase legata all’acquisto della società da parte di eventuali soggetti interessati.

Di seguito, il comunicato stampa del presidente De Vincentiis.

Dopo aver trascorso e vissuto tre anni intensi e straordinari di calcio a Lanciano, mi vedo costretto, mio malgrado, a scrivere la parola fine a questa esperienza.

Sebbene l’impegno, non solo economico e la dedizione profusi, ad oggi è chiaro ed evidente che in questo ultimo periodo non sono più rappresentativo di una realtà che ha tutto il diritto di inseguire la dimensione calcistica che più la rispecchia.

Nonostante questo, il senso di responsabilità e l’affetto che mi legano alla città, mi hanno portato a compiere un ulteriore atto di stima per il calcio lancianese: l’iscrizione della squadra al campionato di Eccellenza. Di conseguenza mi ero già attivato per la nuova stagione ma oggi il mio lavoro termina qui e quindi do così l’opportunità, a chi vorrà subentrare, di non disperdere le preziose stagioni precedenti e i vari campionati vinti sotto la mia gestione.

E’ l’ora dei fatti e non delle parole per il prosieguo del Lanciano Calcio; lascio il testimone a chi saprà sicuramente meglio di me portare avanti il progetto calcistico e conseguire i futuri successi sportivi che questi colori meritano.

In data odierna, pertanto, ho dato mandato ai miei Consulenti (lo Studio Pace di Pescara) di gestire la fase di transizione con eventuali nuovi soggetti o gruppi interessati alla prosecuzione della vita calcistica del Lanciano Calcio 1920.