Gli anni passano ma gli obiettivi e i traguardi sono sempre gli stessi. Nata nel 2005, oggi l’Alba Montaurei compie 15 anni. Quattro promozioni non sono da poco soprattutto se rispecchia un traguardo ogni 3 anni, fino ad arrivare all’obiettivo finale: campionato di Promozione
con gran parte della rosa di giocatori “Montoriesi”. Ma se analizziamo chi sono gli artefici notiamo che sono i soliti dirigenti storici partendo dai Presidenti delle Promozioni, Pietro Calvarese – Cimini – Di Paolantonio, al Direttore Sportivo Giuseppe Pigliacelli, fino ad arrivare ai tanti dirigenti gregari vecchi e nuovi. Stagione 2019/2020 costruita con l’obiettivo di tornare in Promozione creando una rosa all’altezza, e un Mister, Tiziano Di Giuseppantonio, che ha dimostrato ottime qualità di buon timoniere con al seguito un vice, omonimo del DS., Giuseppe Pigliacelli. Entrambi giocatori che hanno militato nelle file della Montaurei. Una rosa di giocatori Montoriesi che hanno assaporato più volte la promozione con la stessa maglia, quali il Capitano Pietro Di Giamberardino e tanti nomi illustri del panorama calcistico montoriese come Davide Nallira, Giuseppe Aristeo, Leonardo Di Matteo, Danilo Di Stefano, Peppino Di Carlo, Luca Triponi. Non possiamo non includere anche altri nomi illustri del panorama montoriese quali Daniele Bartolomei, Giovanni Marano, Giovanni Fragassi, Sandro Bassino e Lorenzo Urbani. A dare esperienza e soprattutto un contributo alla promozione della stagione appena conclusa, anche se anticipatamente causa COVID 19, che hanno abbracciato il progetto “Alba Montaurei”, altri giocatori di “spessore” come Francesco Capelli, Gianluca Rodomonti, Valerio De Carolis, Danilo Merlini, Matteo Masigna, Domenico Campana. A parlare di questo  fenomeno sportivo un fondatore e ancora socio dell’Alba Montaurei, oggi responsabile del settore di Calcio a 5 Femminile dello Sporting Gran Sasso, vera rivelazione del campionato concluso, Osvaldo Guizzetti.

Una società nata con obiettivi ben precisi e sempre raggiunti, antagonista all’Asd Montorio 88, dove vuole arrivare ?
«Sicuramente non siamo l’antagonista dell’Asd Montorio 88 che ha un passato glorioso e ad oggi continua ad essere un emblema del Paese. Non escludiamo che in futuro potremmo avere gli stessi obiettivi facendo si che le nostre strade possono incontrarsi. Quando io ero il Direttore Generale, ma anche oggi, l’Alba Montaurei ha sempre avuto le idee chiare, e come avete già detto Voi, raggiungere ogni tre anni una promozione fino al campionato di Promozione cercando di restarci il più possibile, soprattutto con più giocatori del proprio paese. Abbiamo già scritto pagine importanti nella storia del calcio Montorierese e continuiamo a scriverla grazie a quei dirigenti che non hanno mai mollato anche nei momenti di difficoltà, lasciati da altri. Voglio fare un plauso a questo gruppo di giocatori, dirigenti e Mister per aver ottenuto un successo cercato ed ottenuto in un momento particolare riconoscendo anche i meriti a squadre come il Casoli di Atri ed il Castagneto che stavano contendendosi il titolo sul campo con L’Alba Montaurei. Per concludere volevo far presente che nel nostro territorio teramano, grazie alla collaborazione di quattro grosse società (ASD Montorio 88–ASD Insula Calcio–ASD Alba Montuarei-Pontevomano Calcio) è nata una grande società giovanile, scuola calcio e calcio femminile, Sporting Gran Sasso che sta ottenendo grossi risultati, guidati dal Presidente Marco Di Sabatino, a rimostranza che ha volte gli obbiettivi di tante società possono avere lo stesso percorso nel rispetto degli obbiettivi delle Prime Squadre».

Dove giocherete il prossimo campionato?
«A questo dovrebbe rispondere il Presidente Pietro Calvarese, ma sono sicuro che la sua risposta sarebbe di poter giocare nel nuovo campo in erba sintetica che dovrebbe nascere a Montorio già da parecchio tempo, dando l’opportunità di essere utilizzato più di tutti dal futuro del calcio: i bambini».

Ultima domanda, obiettivi per il prossimo campionato?
«Gli obiettivi sono sempre gli stessi. Costruire una squadra con più “montoriesi” possibili valorizzando i giovani e cercando di disputare un ottimo campionato arrivando alla salvezza il prima possibile. Comunque la società ed il DS sono già in “campo”».

L’Alba Montaurei è dunque una squadra con le idee ben chiare.