Abruzzo Calcio Dilettanti continua il suo viaggio nel panorama dilettantistico alla scoperta dei talenti più in evidenza e che saranno protagonisti alla ripresa delle attività. Tappa ad Alba Adriatica, in una delle società maggiormente note per la crescita di under di livello e che vanta una ricca preparazione nel Settore Giovanile Scolastico anche con risultati passati alla storia. Nella formazione di mister Edmondo De Amicis, uno degli elementi formatisi proprio nella Cantera rossoverde è Stefano Schiavoni.

Il profilo

Stefano Schiavoni, nato il 24 luglio 2001, è cresciuto calcisticamente nel club adriatico, con cui ha fatto l’intera trafila delle giovanili. Ha affrontato, con l’Alba, i campionati regionali, ben figurando in ogni stagione. Giunto alla Categoria Allievi, attirò l’attenzione della prima squadra, iniziando ad essere inserito nell’organico di Eccellenza. Schiavoni è entrato presto anche nel giro della Rappresentativa Regionale e, nella annata scorsa, era tra i più attenzionati della Juniores per partecipare al Torneo delle Regioni che si sarebbe dovuto tenere in Trentino Alto Adige. Il giovane albense vanta già quasi 100 presenze nel massimo campionato regionale. In questa stagione, tra le sue migliori gare, c’è sicuramente quella contro L’Aquila, capolista del girone, finita 0-0 e di fronte ad attaccanti di peso quali Micciché, Di Paolo e Maisto.

Caratteristiche tecniche

Difensore centrale e terzino, Schiavoni è un punto di riferimento della retroguardia a 3, il modulo dove interpreta meglio il ruolo. Forte fisicamente, si affida principalmente a questa caratteristica per imporsi nel suo reparto. Dotato di un gran calcio, è capace di innescare immediatamente il reparto offensivo con lanci lunghi e precisi, dote non da tutti a 19 anni. Non pericolosissimo sui calci piazzati, è più un tiratore che un saltatore e concedere una punizione al limite, quando c’è lui, non è consigliabile alle difese.

Dicono di lui

Il Direttore Sportivo Moreno Sacchetti, dirigente dell’Alba Adriatica, lo presenta dicendo: «Noi siamo orgogliosi di poter dare a non uno, ma molti ragazzi la possibilità di scendere in campo in Eccellenza dopo essere cresciuti proprio qui ad Alba, abbiamo molti profili che a mio avviso si imporranno nel calcio dilettantistico e non solo. Stefano Schiavoni è uno di quei difensori vecchio stampo che troviamo a fatica oggi. Giocatore forte fisicamente e dotato di un gran calcio, è uno di quelli che non devono puntare sulla tecnica perché hanno ben altre caratteristiche. Secondo me può dire la sua, oggi e domani, ma è chiaro che dipenderà unicamente da lui. Al momento nessuna strada gli è preclusa, anche perché se a 19 anni hai già visto il campo in Eccellenza così tante volte, non è un caso. Lui lo vedo molto bene nella difesa a 3 come centro-destra, però si sa comportare egregiamente da terzino».

Nicolas Maranca

Rubriche