Nuovo numero della rubrica “L’Abruzzo dei giovani“. Questa volta tappa nel teramano, precisamente a Sant’Egidio alla Vibrata. Nel New Club Villa Mattoni (Promozione – Girone B), nonostante la stagione ormai conclusa, si è messo in luce un giovane profilo interessante: il centrocampista Enriko Tako.

Il profilo

Tako, nato il 18 Agosto 2001, è cresciuto inizialmente, con il settore giovanile della Panormus Egidiese (fino agli Allievi) per poi andare a completare il suo processo di maturazione con la maglia del New Club Villa Mattoni. Nella stagione 2018\19 ha preso parte alla cavalcata della Juniores Regionale rossoblù, conclusasi con un secondo posto in campionato e la successiva vittoria dei play-off regionali. Un successo che ha permesso, poi, alla società di accedere al campionato Juniores Èlite nell’anno successivo. Nella passata stagione, invece, Tako venne aggregato sin da subito in prima squadra, subentrando diverse volte e partendo anche da titolare in alcune circostanze. Quest’anno, grazie alla maturazione calcistica avuta negli ultimi campionati, è diventato un titolare della squadra di mister Fanì.

Caratteristiche

Tako nasce come mezzala, ma ha anche interpretato il ruolo di trequartista con la Juniores grazie alle qualità tecniche e al buon dribbling che lo contraddistinguono. Con la prima squadra si sta mettendo molto a disposizione della causa e sta interpretando, con ottimi risultati date le sue buone qualità fisiche, il ruolo di terzino.

Dicono di lui

A parlare di lui è Fabio D’Ippolito, allenatore della Juniores del New Club Villa Mattoni: «Il ragazzo spicca sicuramente per quelle che sono le sue doti fisiche e atletiche, accompagnate da una buona dose di tecnica individuale. Inoltre , quando interpreta il ruolo di mezz’ala ha buoni tempi di inserimenti e un ottimo tiro dalla distanza. Deve migliorare qualcosina a livello tattico e nel colpo di testa, ma essendo così giovane ha tutto il tempo per lavorare e migliorare in tutto. Può ambire ad un salto di categoria, ma dipende da lui, dalla sua voglia e dalla dedizione al lavoro».

Rubriche