Continua il viaggio di Abruzzo Calcio Dilettanti in tutto il territorio regionale alla scoperta dei migliori under in evidenza e lanciati verso il futuro. Tappa a Tollo, in casa della Tollese, neopromossa in Promozione, che in estate ha aggiunto un elemento di indiscutibile qualità per chi segue i campionati giovanili, Antonio Del Bello.

Il profilo

Antonio Del Bello è nato il 12 ottobre 2001 ed è cresciuto a Lanciano. Calcisticamente, si è formato nella Curi, con cui ha disputato il campionato regionale Allievi segnando diversi gol, per poi far ritorno alla Juniores regionale del Lanciano, sua città. Nell’Under 19, 13 gol e la chiamata della Prima Squadra, allenata allora da Del Grosso (2018/2019), in Promozione, con 3 gol all’attivo. Poi ancora Lanciano in Eccellenza, fino alla scorsa estate, quando è finito alla Tollese, nel girone C di Promozione. Anche una rete nella prima parte di stagione per lui.

Caratteristiche tecniche

Del Bello è un esterno alto dotato di un gran senso della posizione e adattabile anche a seconda punta a seconda delle necessità. Agilità e velocità sono due delle sue peculiarità tecniche. Nonostante un fisico non imponente, mostra una indiscutibile abilità sulle palle alte, mettendo in difficoltà le difese avversarie.

Dicono di lui

Lo presenta il DS della Tollese, Matteo D’Eusanio: «Antonio lo abbiamo prelevato in estate dal Lanciano. In realtà con la vecchia proprietà non ci eravamo riusciti, mentre la nuova dirigenza ha poi acconsentito. Vede la porta, sa giocar benissimo nel suo ruolo e secondo me potrebbe adattarsi anche in altri. Per sfondare, in questo mondo, bisogna avere una certa mentalità e lui si sta facendo strada, purtroppo è capitato in un momento non semplice per il Lanciano, altrimenti quest’anno poteva tranquillamente stare in Eccellenza. Per noi è un lusso e siamo onorati».

Rubriche