ACD continua il suo viaggio tra gli under più attenzionati d’Abruzzo. Tappa a Tagliacozzo, dove nella compagine neopromossa in Promozione brilla il talento di Andrea Torturo.

Il profilo

Torturo, classe 2002, è cresciuto nel vivaio del Tagliacozzo, arrivando lo scorso anno alla Categoria Juniores nel campionato d’Elite d’Abruzzo. Nel 2016 centrò, insieme ad un gruppo di promettenti ragazzi, la qualificazione al campionato Regionale Giovanissimi. Aveva conosciuto la prima squadra già nel campionato 2017/2018, quando dalla selezione Allievi passò tra i grandi con alcune rilevanti convocazioni a sottolinearne l’interessante profilo. Quest’anno fa parte in pianta stabile del team di mister Rocchi, con cui ha segnato due gol in 3 giornate di campionato contro Piano Della Lente e Pucetta.

Caratteristiche tecniche

Duttile tatticamente come mezz’ala e trequartista, Andrea Torturo ha doti tecniche non da tutti per la sua età. Molto dinamico, seppur non fisicamente imponente riesce a distinguersi con la sua agilità. Imprevedibile nei movimenti, dimostra già una certa lucidità mentale e una certa capacità nel leggere le situazioni di gioco.

Dicono di lui

A parlarne è Guglielmo Rocchi, allenatore e simbolo della realtà del Tagliacozzo: «Possiamo scommettere su di lui, che lo scorso anno seguivo quando giocava nella Juniores, ma non era ancora pronto fisicamente. Quest’anno aveva provato a stare in Eccellenza a Sora, ma non ha voluto scegliere di viaggiare in continuazione alla sua età, così lo abbiamo inserito nel roster con immenso piacere ed orgoglio. Si è preso il posto da titolare senza lasciarlo, giocherebbe con chiunque anche in Eccellenza. Ho la sensazione che alla ripartenza avrà un gran seguito di squadre che proveranno a prenderlo. Pensavo di metterlo in campo da mezz’ala, quando siamo passati al 3-5-2 il suo impiego ha rappresentato davvero una svolta».

Rubriche