Ieri, alle 19, scadeva il termine per presentare la domanda d’iscrizione al prossimo campionato. In Eccellenza, i dubbi maggiori riguardavano tre società in particolare: Angizia Luco, Nereto e Lanciano.

Proprio sette giorni fa, l’Angizia Luco e il Nereto alimentavano l’incertezza attorno alle proprie situazioni. La dirigenza biancoazzurra riconsegnava la squadra all’amministrazione comunale. Il presidente rossoblù Filippo Di Antonio, invece, scriveva una lettera ai tifosi e alla comunità neretese, parlando di non iscrizione al campionato di Eccellenza, pur continuando a mantenere le porte aperte ad eventuali ingressi societari.

Per quanto riguarda il Lanciano, la situazione si è accesa prima con la conferenza stampa infuocata di Francesco Di Gennaro, e poi con l’invito della tifoseria al presidente De Vincentiis a farsi da parte. Lo stesso De Vincentiis, in un seguente comunicato, annunciava la volontà di terminare il suo impegno nel club rossonero, salvo poi chiedere scusa alla piazza.

Tre situazioni che, nel bene o nel male, sono mutate nell’ultimo giorno utile per presentare la domanda d’iscrizione.

Sia il Lanciano che il Nereto, infatti, hanno presentato la documentazione necessaria per l’iscrizione: i rossoneri, addirittura, a due minuti dal termine della scadenza. Discorso completamente diverso per l’Angizia Luco, che non avrebbe prodotto nulla, rischiando di scomparire dal torneo di Eccellenza.

La giornata cruciale sarà lunedì 3 agosto, in cui, la Commissione (in mattinata) prenderà in esame le domande pervenute. Sempre nello stesso giorno (ore 15) si riunirà il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Abruzzo, il quale esaminerà le pratiche e determinerà gli organici. Inoltre, il Direttivo confermerà le società regolarmente iscritte mentre, a quei club che hanno presentato la documentazione incompleta, concederà un termine perentorio di scadenza (nella maggior parte dei casi 7 giorni) per provvedere all’invio di tutto il materiale necessario.