Non c’è giorno senza una nota ufficiale del Lanciano. Nel pieno di una crisi pandemica che non garantisce la ripresa del calcio giocato, si parla molto del presente e del futuro del calcio frentano tra dichiarazioni di ex tesserati e prese di posizione del club della Presidentessa Chiaretti. L’ultima puntata porta agli occhi di tutti l’annuncio di un nuovo giocatore, le dimissioni respinte ufficialmente del Vice Presidente Alluni e la voce della società sulla questione legata ad Alessandro Natale (clicca qui).

Francesco Marra veste rossonero. In realtà è un ritorno in terra frentana, vista la sua parentesi con le giovanili della Virtus Lanciano, oltre che nella Fidelis Andria e nel Lecce. Classe 1999, Marra è un’ala adattabile sia a destra che a sinistra e molto duttile, tanto che può ricoprire anche il ruolo di trequartista. Il nuovo acquisto della società rossonera ha importanti trascorsi in Serie D con San Nicolò e Monticelli, mentre nel recente passato ha conosciuto la Serie A Maltese con le maglie diHamrun Spartans e Victoria Hotspurs. 

Il comunicato della società

«L’Asd Lanciano Calcio 1920 comunica che il Consiglio Direttivo nella riunione di oggi pomeriggio ha esaminato e respinto le dimissioni del Vicepresidente Claudio Alluni che dunque rimane al suo posto.
Contestualmente, la dirigenza è lieta di annunciare il tesseramento del calciatore Francesco Marra. Centrocampista classe 1999, Marra è cresciuto nelle giovanili del Lecce e della Virtus Lanciano. Nonostante la giovane età, vanta già alcune esperienze nel campionato di Serie D con le maglie di San Nicolò e Monticelli. Dal 2018 ha giocato nella Gozo Football League First Division (Serie A del campionato maltese) prima con l’Hamrun Spartans e recentemente con il Victoria Hotspurs. Inoltre, in merito al calciatore Alessandro Natale, la società esprime il proprio rammarico per aver appreso la notizia della sua decisione di lasciare la squadra dai giornali, anziché dal diretto interessato e ribadisce che lo stesso è tesserato a tutt’oggi con il Lanciano Calcio 1920».

Nicolas Maranca

Rubriche