La svolta è arrivata. C’è il via libera al Decreto Sostegni promosso dal Governo Draghi, che distribuirà a tutti i settori 32 miliardi extradeficit. Aiuti anche al mondo dello sport, con il ritorno dei bonus per i collaboratori con un format nuovo e che premia chi guadagnava davvero, carta alla mano, con lo sport.

Foto di mahan turga da Unsplash

Nel 2020, sotto l’egida di Vincenzo Spadafora, vennero elargiti bonus mensili da 800 euro a chi poteva dimostrare la sua attività e il suo guadagno, senza distinguere chi guadagnava di più e chi guadagnava di meno, una operazione che serviva per accelerare i tempi. Ora il Governo Draghi ha messo a punto un nuovo piano, inevitabilmente più lento nei pagamenti. Si farà riferimento a quanto percepito nel 2019. Chi ha beneficiato di meno di 4000 euro durante l’anno, avrà un bonus unico, e non ripetitivo, di 1200 euro, chi è nella forbice fra 4000 e 10000 arriverà a 2400. Infine i collaboratori sopra i 10000, avranno 3600 euro. 

I contributi arriveranno in automatico a coloro che ne hanno già beneficiato in passato, mentre per le nuove domande sarà aperta una finestra tra il primo e il 15 aprile. Nessuna certezza sui tempi, poiché è quasi sicuro solo che un terzo dei 32 miliardi all’economia italiana arriverà entro metà aprile. Perciò ci sarà ancora da attendere, ma con la consapevolezza che prima o poi i fondi arriveranno.

Nicolas Maranca

Rubriche