Questa settimana i “cattivi” sono più di uno e non sono tesserati di alcuna squadra. Né dirigenti, né allenatori e nemmeno calciatori, anche se col loro comportamento hanno indirettamente creato un danno, di tipo economico, alla società del Francavilla (Prima categoria). Multata di ben 800 euro dal Giudice Sportivo regionale per l’atteggiamento antisportivo dei propri sostenitori.
I quali, stando a quanto riportato nel referto sia dall’arbitro che dal Commissario di campo, si sarebbero resi responsabili, in occasione della sfida esterna con la Faresina, “di gravi intemperanze, prima dell’inizio della gara, lanciando fumogeni accesi nella porzione di campo dove la squadra ospitante svolgeva il riscaldamento; gli stessi abbattevano inoltre una porzione della recinzione esterna dell’impianto sportivo, penetrando nello spazio antistante la recinzione interna del terreno di giuoco. Per tali episodi intervenivano anche i Carabinieri.  Si fa obbligo di risarcire il danno se richiesto e documentato alla società ospitante e/o ente gestore”.