Si muove qualcosa anche a livello istituzionale per la ripresa dell’Eccellenza. Almeno così è in Lombardia, mentre in Abruzzo sono giorni importanti in cui, come ribadito più volte dal Presidente Ezio Memmo, si cerca di portare avanti il tavolo con le forze politiche regionali. Dopo la proposta di ripartenza del neo Presidente lombardo Tavecchio, c’è stato un proficuo incontro con il Governatore Attilio Fontana.

I costi sono ingenti, nessuno lo ha mai nascosto. Secondo il CR Lombardia, si viaggia intorno ai 7000 Euro a società tra sanificazioni, tamponi e altri adeguamenti richiesti. La Regione ha acconsentito alla copertura di una parte delle spese, ora resta da capire come gestire il tutto. Perché i fondi previsti dal Ministro Spadafora anche per le spese sanitarie sono bloccati dalla situazione di stallo creatasi nel Governo e le società cercano di capire come gestirsi. Un primo passo, comunque, è stato compiuto e la ripartenza dell’Eccellenza è sempre più realtà. In attesa, però, del 5 febbraio, data segnata in rosso sul calendario, con il Consiglio di Lega che dirà la sua.

[Foto di copertina di Jonathan Petersson da Unsplash]

Nicolas Maranca

Rubriche