Chiuso un altro weekend in Eccellenza, si guarda già al turno infrasettimanale. Ciò solo dopo aver analizzato l’ultimo turno di campionato e i suoi migliori protagonisti.

Andrea Venneri

Aveva da riscattare quel fallo da rigore a Chieti, lo ha fatto alla grande. Venneri trascina la difesa de L’Aquila immolandosi su un paio di conclusioni dirette a rete, mostrando lucidità nel leggere le situazioni e cattiveria negli interventi a protezione dei suoi. Nel momento migliore dell’Avezzano, è lui a stroncare la rincorsa marsicana siglando il 2-0 in mischia, facendosi trovare al posto giusto al momento giusto. Nella ripresa concede poco agli attaccanti ospiti e si dimostra più che affidabile.

Joaquin Domingo Dalmasso

Tutti si chiedevano come avrebbe reagito l’estremo difensore rossoblù al gol subito a Chieti, il primo in stagione. La risposta è arrivata subito. Deviazione fondamentale sul colpo di testa di Spinola nel primo tempo mandando sul palo, cruciale chiusura sul piazzato di Blanco nel recupero. Nei 3 punti aquilani c’è molto di Domingo Dalmasso, una certezza per mister Cappellacci, non solo per gli interventi ma anche per come guida i suoi. Attenzione e concentrazione.

Tomasch Calore

Sicuramente lui il protagonista della vittoria del Delfino contro il Capistrello. L’ex portiere del Teramo si presenta al match neutralizzando un tiro dal limite di Franchi e poi si prende la scena con il bis, molto più difficile, sull’attaccante rovetano da pochi passi. Non molti altri pericoli corsi, ma tanta attenzione in ogni circostanza. Calore dà sicurezza alla truppa di Bonati, nel finale arpiona un pallone vagante in area piazzato da Lombardo ed evita spiacevoli sorprese. Un gran punto di partenza verso i prossimi incontri.

[Foto di copertina di PAUL MCWILLIAM da Unsplash]

Nicolas Maranca

Rubriche