Tanto lavoro per il giudice sportivo come si evince dal comunicato odierno. Se Bacigalupo Vasto Marina – Villa 2015 è ancora sub iudice dopo il ricorso presentato dai villesi, diversi 3-0 a tavolino rettificati nel comunicato odierno.

Tollese – San Salvo

Come da previsioni, tolti i 3 punti ai sansalvesi, che avevano vinto 4-3 in campionato lo scorso 18 ottobre. Il motivo che ha scatenato il ricorso da parte dei biancorossi è riconducibile ad un’errata sostituzione compiuta dai biancazzurri. Nel San Salvo, al 69’ della seconda frazione di gioco, lasciava il terreno di gioco il classe 2002 Andrea Frasca, rimpiazzato dal calciatore Lorenzo Sarchione (classe 2001). Al momento della sostituzione, quindi, gli ospiti si trovavano con tre under in campo, di cui due nati nello stesso anno (2001). La società, accortasi dell’errore, ha rimediato due minuti più tardi, sostituendo il giocatore Aime Koffi (’91) con il fuoriquota Gianluca Della Penna (classe 2002). La regola, invece, impone alle società di schierare tre under (un classe 1999 o 2000, un 2001 e un 2002) dal fischio d’inizio a quello finale della partita e la Tollese trova il 3-0 in suo favore.

Loreto Aprutino – Farindola

Successo assegnato d’ufficio anche ai biancazzurri del Presidente Delle Monache. I farindolesi, secondo quanto riportato, hanno schierato il calciatore Ahmed Gomaa, che non era ancora tesserato al momento della disputa del match (concluso 1-1). Infatti, il tesseramento dei calciatori stranieri: «Decorre dalla data di comunicazione dei Comitati o delle Divisioni o dei dipartimenti di competenza delle società interessate». 

Pennese – Pro Tirino

La sfida, disputatasi nella seconda giornata, quella del 18 ottobre, ha visto il reclamo degli ospiti. I pennesi avevano vinto sul campo con le reti di Coletta e Di Pietro, ma la posizione di quest’ultimo ha fatto scattare il ricorso. Secondo l’accusa, l’ex Penne 1920 e Castiglione Valfino risulta squalificato alla data del match. Come dimostrato, l’attaccante era stato squalificato dopo l’1-0 sull’Alanno del 1 marzo ma non aveva potuto scontare l’ammenda a causa dello stop causato dal Covid. Trovandosi ancora a doverlo fare, la sua posizione è risultata irregolare agli occhi del Giudice Sportivo che ha assegnato il 3-0 alla Pro Tirino.

Foto di copertina di Edoardo Busti da Unsplash

Nicolas Maranca

Rubriche