Francesco D’Aniello non ha certo bisogno di presentazioni nel panorama calcistico regionale e nazionale. Da calciatore arrivò in Serie A con la maglia dell’Empoli, allenato da Luciano Spalletti, ma vestì maglie prestigiose quali quelle di Foggia, Benevento, Salernitana, per poi avvicinarsi all’Abruzzo con Sambenedettese e Ancona, senza dimenticare le tappe con Giulianova e Chieti.

Ospite della redazione di Abruzzo Calcio Dilettanti, il DS del Penne ha commentato alcuni temi legati alla quotidianità sportiva del calcio regionale ai tempi del Covid, partendo dalla stretta attualità e dalla possibile ripartenza dell’Eccellenza. «La maggior preoccupazione del nostro Presidente e della nostra società era il fattore contagio e si è deciso di non riprendere per quel che ci riguarda», ha aperto D’Aniello, che nel finale ha lanciato una proposta verso il domani: «Per il prossimo anno si diano tutele agli atleti, se equipariamo Eccellenza e Serie D, iniziamo a farlo anche dal punto di vista economico».

L’intervista integrale

Rubriche