Dopo Cosmo Palumbo, l’asse Pineto-Notaresco porta un altro grande nome in casa rossoblù. Il sodalizio del Presidente Salvatore di Giovanni, con il lavoro degli attivissimi Paolo D’Ercole e Alfredo Natali, piazza il colpo Emiliano Olcese (in foto), un giocatore che di certo non ha bisogno di essere presentato. Come Montuori, l’attaccante argentino sarà già arruolabile per il turno domenicale.

Curriculum da urlo

Olcese, classe 1983, è nato a Buenos Aires e ha vestito le maglie dell’Argentinos Juniors e del Sarmiento nel Paese sudamericano, del Livingston in Scozia, prima di passare nella quarta categoria italiana. In Serie D ha militato tra le fila di Gelbison, Casertana, Rimini, Sarnese, Battipagliese, Fidelis Andria, San Marino, Vis Pesaro., Tasarano e Taranto Per lui, anche due diverse esperienze in Serie C. Nel 2012-2013 vestì i colori del Teramo di Cappellacci, mentre più recentemente è stato alla Vis Pesaro. 52 presenze e 6 gol nella terza serie, 149 centri in 347 presenze in D. Quest’anno, al Pineto, un solo gol in campionato nonostante una pre-season invidiabile.

Le prime dichiarazioni di Olcese

«Sono molto felice di essere approdato in una società ed in una piazza come quella di Notaresco, che ho imparato a conoscere nel corso degli anni. Ho apprezzato molto l’accoglienza e la grande disponibilità dell’intera società, del Direttore Sportivo e del mister ma anche la grande cordialità di tutti i compagni. La squadra sta già facendo molto bene, io arrivo in questo contesto per dare un ulteriore mano per raggiungere l’obiettivo. Nella prima parte di questo campionato ero insieme a Palumbo mentre l’annata di Teramo l’ho condivisa con il capitano, Speranza. Diversi sono poi i giocatori che conoscevo per averli affrontati e sono anche contento di aver trovato in squadra altri due argentini come me, Colombatti e Banegas».

Nicolas Maranca

Rubriche