Uno dei settori maggiormente al centro dell’attenzione negli ultimi anni è quello del calcio femminile, che ha visto un notevole sviluppo a livello interregionale negli ultimi anni. In particolare, a darne risalto, il Campionato del Mondo di Francia 2019, con la formazione di Milena Bartolini che ha fatto sognare l’Italia intera arrivando ai quarti di finale contro ogni pronostico. Da lì, incremento di squadre femminili e di atlete, con il potenziamento delle strutture dei grandi club e delle realtà regionali. In Abruzzo, la strada si fa interessante ed entrambe le liste candidate ad essere il comitato dei prossimi 4 anni hanno inserito due donne come responsabili del settore in rosa: Ezio Memmo ha scelto Flavia Antonacci, mentre Pasquale Rodomonti si è affidato a Laura Tinari.

Il programma di Flavia Antonacci

Docente dell’Università D’Annunzio, Flavia Antonacci è nota per il ruolo di dirigente nel Casalbordino, in particolare come Team Manager dell’Under 19. 4 le parole chiave indicate dalla candidata per spiegare e sintetizzare il suo programma: dialogo, sinergia, futuro e visibilità. Sono elementi tra loro connessi in modo chiaro. L’intento è quello di avviare un dialogo con le società femminili che possa essere costante e costruttivo, puntando su una sinergia forte anche con gli altri settori del calcio regionale e con le istituzioni scolastiche e regionali. Il tutto viaggia verso il futuro, pensando a far conoscere il calcio femminile nelle scuole, nelle scuole calcio e nei settori giovanili. Per dare visibilità al movimento, si punterà sull’utilizzo delle nuove tecnologie oltre che alla promozione di iniziative di ogni genere.

Il programma di Laura Tinari

Con Pasquale Rodomonti, ci sarà Laura Tinari, trentottenne aquilana che da giugno 2020 è alla presidenza della divisione femminile de L’Aquila Soccer School, oltre che alla presidenza dei Giovani Imprenditori di Confindustria del Capoluogo. Sintetici anche i suoi punti programmatici. L’intento è quello di assicurare alle società di calcio femminile l’ascolto e la vicinanza della Federazione, così come il coinvolgimento nelle scelte che le riguardano per stimolarne la nascita, la crescita e la partecipazione. SI cercherà di dare al settore visibilità attraverso un’azione di comunicazione che racconti la quotidianità e le particolarità del settore, puntando sul rafforzamento del rapporto con la stampa ed attirando sponsor che possano aiutare le realtà stesse. Si vuole rafforzare l’immagine del calcio in rosa con una costante attività di sensibilizzazione e comunicazione da realizzare con eventi, open day e momenti di confronto che tocchino i temi dello sport femminile. Il Comitato sostenuto da Laura Tinari si propone di avere maggior dialogo con il comparto centrale della Federcalcio e con l’ufficio Scolastico Regionale per promuovere sempre di più il calcio femminile anche nelle scuole e per inserire le ragazze più grandi nel campionato di Eccellenza regionale, che attende ancora di partire. Non ultima, la cura degli impianti sportivi, dove le atlete possano allenarsi in sicurezza e nelle adeguate condizioni igieniche.

[Foto di copertina di Jeffrey F Lin da Unsplash]

Nicolas Maranca

Rubriche