Partenza col botto per il massimo campionato regionale, che non nasconde sorprese sia in negativo che in positivo. Weekend, quello che sta per iniziare, che già può indirizzare il cammino di qualcuno, mentre altri vogliono dimenticare alcune incertezze lungo il tragitto.

L’Avezzano del Patron Paris, dopo il rocambolesco pari di Spoltore ed il passaggio del turno in Coppa Italia nell’infrasettimanale, riceve a domicilio l’Alba Adriatica dei giovani, che non ha ancora perso in campionato ma neppure vinto.

Vuole ingranare la marcia giusta il Chieti di Lucarelli, che va a caccia del terzo successo in 7 giorni tra Eccellenza e Coppa. In casa dei neroverdi arriva la Bacigalupo Vasto Marina, ancora a secco di punti in stagione ma con il pass per i Quarti di Finale di Coppa Italia appena strappato.

Ancora imbattuto in stagione Il Delfino Flacco Porto che, reduce dalle rimonte con Casalbordino e Spoltore nell’ultima settimana, vuole restare nella parte alta della classifica e mettere in cascina punto su punto. Arriva il temibile Capistrello, deciso a sorprendere tutti anche quest’anno e ciò lo dimostrano sia la rimonta che ha frenato il Lanciano e sia il successo di Coppa al “Dei Marsi” di Avezzano.

Una sola squadra a punteggio pieno, nemmeno a dirlo è L’Aquila di mister Cappellacci. Dopo la netta affermazione di Coppa contro i Nerostellati, al “Gran Sasso Acconcia” arriva lo Spoltore, intenzionato a vendere cara la pelle e a dar seguito al punto guadagnato in casa contro l’Avezzano.

Il Lanciano c’è, lo ha dimostrato nell’ultima settimana. Per confermarsi, i frentani aprono le porte del “Guido Biondi” ad un buon gruppo di sostenitori, nel rispetto delle norme anti-Covid. Arriva il Pontevomano di Walter Piccioni, al momento la squadra con la peggior differenza reti tra le 20 di Eccellenza.

Il Penne cerca il primo acuto stagionale dopo due pareggi. Con ancora l’amaro in bocca in seguito al pareggio ottenuto in casa dell’Acqua&Sapone, i vestini ospitano l’ambizioso Nereto in un vero e proprio big match. I vibratiani, in estasi dopo il poker sulla Torrese, vogliono confermarsi per continuare a scalare la graduatoria ed a staccare le rivali.

Imbattute e determinate. La Renato Curi Angolana, con la porta ancora inviolata e dopo il blitz esterno sul Villa 2015, cerca il bis in attesa di ritrovare i suoi infortunati. A Città Sant’Angelo arrivano i Nerostellati, reduci dalla debacle di Coppa Italia con L’Aquila ma con 4 punti all’attivo in campionato.

Una vittoria ed una sconfitta per il Sambuceto di mister Contini, che vuole riscattare il ko di Raiano e dar seguito al passaggio di turno in Coppa Italia. I viola ospitano il Casalbordino del patron Santoro, eliminato dalla Coppa ma intento a riscattare il ko di campionato con Il Delfino Flacco Porto.

Un Villa 2015 che attende ancora di spiccare il volo nella nuova categoria contro una Torrese che cerca di segnare il primo gol in campionato dopo un pareggio ed un ko nelle prime due. I francavillesi hanno l’obiettivo principale di lasciarsi alle spalle la tripletta da ko di Miani di una settimana fa.

Due squadre a quota 4 punti, due rose che vogliono stupire e che proveranno a giocarsi posizioni importanti con il ruolo di principale sorpresa. In casa della Virtus Cupello di Panfilo Carlucci, arriva l’Acqua&Sapone di Cianfagna.