Dopo l’anticipo di ieri tra Nerostellati e Sambuceto (2-0), si è completato il secondo turno del campionato di Eccellenza. Un torneo che dopo due giornate ha già una capolista solitaria: è L’Aquila che, grazie ancora una volta al gol di Miccichè (55′), batte di misura in trasferta la Bacigalupo Vasto Marina.

È costretto a rallentare la propria corsa l’Avezzano, fermato al “Caprarese” dallo Spoltore 2-2. Superba la prova degli uomini di Fabio Tiberi che passano in vantaggio al 15′ con Colecchia. I biancoverdi non ci stanno e rispondono sul finire del primo tempo con la rete siglata da Cancelli. Azulgrana ancora avanti all’80’ con il subentrato Sparvoli. Ci pensa l’argentino Spinola (88′) a riacciuffare lo Spoltore, bissando la rete di sette giorni fa.

Si riscatta il Chieti dopo lo scivolone interno contro il Capistrello. I neroverdi strapazzano in trasferta il Pontevomano (6-1). Da segnalare le doppiette teatine di Galli (9′ e 41′) e Mariani (39′ e 61′). È l’ex Castelfidardo ad aprire le danze, seguito dall’autogol giallonero. Primo tempo che si conclude con la “manita” degli uomini di Lucarelli grazie a Mariani, ancora Galli e Farindolini (45′). Nella seconda frazione di gioco, i teramani trovano la rete della bandiera con Di Eleuterio (47′), mentre Mariani (61′) fissa il punteggio sull’1-6 per gli ospiti.

Vittorie nette ed esterne anche per Nereto e Renato Curi Angolana. I vibratiani rifilano un poker alla Torrese: Gardini (3′ e 55′), Di Benedetto (6′) e Rodia (85′) regalano i primi tre punti alla società del presidente Filippo Di Antonio. I nerazzurri, invece, regolano il Villa 2015 grazie ad un superlativo Miani, che con una tripletta (25′, 63′, 90′) regala tre punti alla sua squadra e conquista la vetta della classifica marcatori.

Vittoria importante anche per Il Delfino Flacco Porto, impostosi 1-2 contro il Casalbordino. Il vantaggio giallorosso arriva da corner: il difensore Pifano anticipa tutti e beffa l’estremo difensore ospite. Negli ultimi minuti, i biancazzurri rialzano la testa e con una doppietta dagli undici metri di Petre (anch’egli attuale capocannoniere insieme a Miani) espugnano il “Di Vittorio” di Scerni.

Cenni di miglioramento in casa Lanciano. I rossoneri impattano sul campo del Capistrello (2-2) nonostante l’iniziale doppio vantaggio siglato da Paravati (16′ e 23′). Le reti di De Roccis (55′) e Rozzi (81′) permettono ai granata di agguantare il pareggio.

Segno X sul neutro di Scafa tra AcquaeSapone (Petito al 5′) e Penne (Di Fazio al 14′) e tra Alba Adriatica e Virtus Cupello (0-0).

I RISULTATI DELLA SECONDA GIORNATA DI ECCELLENZA